Orchestra di Fiati «Gasparo Bertolotti» di Salò anche quest’anno avrà l’onore di prendere parte al rinomato «Festival Violinistico Internazionale – Estate Musicale del Garda».

Un «paradosso» vincente

Come sostenuto dal direttore artistico della kermesse Roberto Codazzi, la partecipazione di un’orchestra di fiati ad una rassegna dedicata a strumenti ad arco potrebbe sembrare un paradosso; tuttavia il fatto che l’edizione 2019 del Festival sia la nona a cui la formazione salodiana partecipa suggerisce come questo paradosso si sia negli anni rivelato una combinazione vincente. Grazie a questo progetto infatti l’Orchestra ha avuto la possibilità di collaborare con solisti di fama internazionale (Daniele Richiedei, Silvia Chiesa e Sandro Laffranchini tra gli altri), realizzando serate di elevata qualità musicale e ottenendo risultati davvero significativi.

L’archetipo dell’amore perfetto

Il filo conduttore scelto dal Maestro Stefano Giacomelli per la serata del 12 luglio sarà «L’archetipo dell’amore perfetto», ispirato alle contrastate vicende di Romeo e Giulietta.

Ad aprire il concerto «The Seventh Night of July», ispirato alla leggenda riguardante due divinità, seguito dall’esecuzione di «The Butterfly Lovers», accompagnata dalla voce narrante di Francesca Garioni. Il brano, composto dall’olandese Hardy Mertens, si rifà ad una leggenda popolare cinese ambientata nel 1600 e narra in musica la storia di Ying Tai e Shan Bo, due giovani destinati ad una storia d’amore impossibile a causa delle loro diverse estrazioni sociali. Al violino solista Daniela Fusha, giovane e brillante musicista apprezzata in Italia e all’Estero e attiva in formazioni orchestrali e cameristiche.

Leggi anche:  L'assessore regionale Mattinzoli in visita a Rovato

Nella seconda parte del concerto la «Suite di danze da Romeo e Giulietta» del compositore Sergeij Prokofiev, e «West Side Story» brano tratto dal celebre musical dalle colonne sonore di Leonard Bernstain che racconta la contrastata storia d’amore tra Maria e Tony nella New York degli anni ’50.

L’appuntamento è per venerdì 12 luglio alle 21.30 nella splendida cornice del Duomo di Salò. In caso di maltempo si terrà nei locali del cinema teatro Cristal in Largo Dante Alighieri 1.

TORNA ALLA HOMEPAGE