«Neo Fascismo Salò» questo il titolo dell’incontro che si è tenuto ieri (venerdì) all’auditorium della biblioteca di Salò (Salo’tto della cultura). L’evento è stato organizzato dai circoli Anpi Lago di Garda Valsabbia (Medio Garda, Gargnano; Bassa Valsabbia, coordinamento sezionale Basso Garda, Bedizzole, Alto Garda e Ledro) parte della «Rete 25 aprile sempre. Garda e Valsabbia».

L’obiettivo perseguito

L’incontro si è proposto come fine quello di far conoscere e ricordare:

«Dinnanzi al risveglio ed al riproporsi dietro nuove sigle del neofascismo in un territorio connotato da simbologie legate al mito fascista e della Rsi è necessario dar vita ad una risposta e ad un intervento collettivo per le negatività che esprime e il ruolo attivo avuto in strategie eversive e stragiste» ha dichiarato Antonio Bontempi presidente Anpi Medio Garda.

Gli intervenuti

Sono intervenuti il giornalista ed esperto di estrema destra Federico Gervasoni che ha accompagnato il pubblico alla scoperta delle differenze e delle dinamiche presenti nei gruppi Casa Pound e Forza Nuova in un intervento dal titolo «Estremismo di destra oggi – le inchieste giornalistiche»; MimmoFranzinelli, storico, autore di vari testi sull’estremismo di destra in «Fascisti dopo Mussolini. All’attacco della democrazia: strategie e metodi della destra radicale» e Lucio Pedroni, presidente provinciale Anpi Brescia in «Il contesto generale: cosa alimenta queste devianze».

Leggi anche:  15esimo Trofeo Brunelli protagonista dell'week end salodiano

TORNA ALLA HOMEPAGE