Anche al Festival Suoni e Sapori del Garda si respira clima natalizio con il concerto “Natale è alle porte”, in programma sabato 8 dicembre alle 17 nella chiesa della Visitazione a Salò.

Prima del concerto, alle ore 16 come spesso accade durante il Festival, sarà proposta una visita guidata alla chiesa a cura dell’associazione culturale La Melagrana.

LEGGI ANCHE: Depuratore del Garda: «Bene tavolo di confronto, si giunga a soluzione condivisa con il territorio»

Un progetto con al centro le musiche sacre del Natale

“Natale è alle porte” è il progetto che il Quartetto Archimia ha dedicato alle musiche sacre e tradizionali scritte per il santo Natale.

Nel corso dei secoli molti importanti autori, sia classici che non, hanno dedicato brani alla natività di Gesù ed è inevitabile ormai collegare queste musiche alla celebrazione cristiana.

Serafino Tedesi (I violino), Paolo Costanzo (II violino), Matteo Del Soldà (viola) e Andrea Anzalone (viloncello) proporranno un percorso attraverso classici come il famoso “concerto scritto per la notte di Natale” di Arcangelo Corelli fino ai più famosi brani della tradizione contemporanea.

Bach, Corelli, Handel, Pachelbel sono alcuni dei compositori che saranno eseguiti in questo viaggio musicale dove ognuno potrà rivivere i propri ricordi attraverso un tuffo nel passato con lo sguardo rivolto al futuro.

Protagonista il Quartetto Archimia

Il Quartetto Archimia nasce dall’idea di quattro musicisti di formazione classica, provenienti dai conservatori di Milano e Piacenza, con in comune il desiderio di esplorare nuove sonorità e possibilità acustiche. L’intento del gruppo è quello di affrontare diverse dimensioni musicali e strumentali unendo la disciplina classica all’estro della musica pop e jazz: il quartetto è quindi in grado di offrire un percorso che copre oltre tre secoli di linguaggio musicale in varie formule esecutive.

La ricerca di nuovi effetti sonori e percussivi fanno del quartetto d’archi una cellula assolutamente autonoma anche nel campo della musica così detta “leggera” dove la presenza ritmica è elemento basilare e portante. I componenti del quartetto vantano diverse collaborazioni in campo classico con i maggiori enti lirici italiani e numerose collaborazioni live in studio: Solomon Burke, Lucio Dalla, Andrea Bocelli,Ron, Zucchero, Nicolò Fabi, Paola Folli, Leo Nucci, Nick The Nightfly, Nek, Eros Ramazzotti, Matteo Becucci, Antonello Venditti, Red Canzian, Malika Ayane, Gigi Cifarelli, Fabrizio Bosso, Paolo Tomelleri.

Leggi anche:  Aria di Natale a Viadana con i mercatini

LEGGI ANCHE: Meteo Brescia, l’Immacolata porta con sé il freddo dell’inverno

L’evento è parte del Festiva “Suoni e Sapori del Garda”

Il Festival d’area “Suoni e Sapori del Garda” va in scena per il sesto anno consecutivo sulla splendida riva bresciana del Benaco, grazie al coordinamento della Comunità del Garda, in collaborazione con il consorzio Lago di Garda Lombardia, l’Associazione La Melagrana, la Fondazione Provincia di Brescia Eventi, la Fondazione Asm Brescia, il sostegno della Strada dei Vini e dei Sapori del Garda e del Consorzio Olio Garda dop, dei comuni di Gardone Riviera, Calvagese della Riviera, Gargnano, Gavardo, Lonato del Garda, Moniga del Garda, Muscoline, Puegnago del Garda, Salò, San Felice del Benaco, Tignale, Toscolano Maderno, e il progetto artistico Infonote, con la direzione artistica di Serafino Tedesi.

La Comunità del Garda, unico organismo rappresentativo dell’intera regione benacense, concorre alla realizzazione e all’organizzazione dell’evento: un circuito di spettacoli inseriti in un unico cartellone, con il diretto coinvolgimento di Comuni afferenti all’intero bacino lacustre e al suo immediato entroterra. Il progetto negli anni si è affermato come appuntamento periodico e continuativo, ampliandosi e riscuotendo ampio successo di pubblico e critica.

TORNA ALLA HOMEPAGE