Al Museo Civico Bellini di Asola è stata inaugurata la rassegna “Tra Danubio e Balcani, l’Europa si incontra” curata dall’associazione “Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani” e dall’Amministrazione comunale.

Museo Civico Bellini: come capire oggi la tragedia della guerra

La serie di incontri proseguirà domenica 17 marzo, dove sarà presentato il percorso musicale “Come d’accordi stupendi. Suggestioni musicali tra il Danubio e i Balcani” mentre domenica 31 marzo con Michele Nardelli, cofondatore dell’Osservatorio tra Balcani e Caucaso Transeuropa, si parlerà di “Balcani, il cuore inascoltato dell’Europa” tema principale sarà il nazionalismo che quest’oggi attraversa nuovamente il nostro continente.

Don Michele Garini chiuderà gli incontri

Infine la rassegna di incontri si concluderà domenica 7 aprile con don Michele Garini: “I Balcani tra Cristianesimo e Islam: incontri e scontri nel nome dell’unico Dio”, qui verranno analizzate le relazioni tra le due religioni per capire la situazione odierna nella regione.

Ingresso gratuito

L’ingresso è gratuito per tutti gli eventi, che cercheranno di sensibilizzare in diversi modi la comunità con un percorso che parte dalla storia e si sposta verso i nostri giorni.

Leggi anche:  Fontanelle - Rosa Mistica proclamato Santuario Diocesano Mariano

TORNA ALLA HOME