«Il sindaco ha taroccato i certificati riguardanti le metrature degli appartamenti dei migranti, così da farci stare più persone?». Ma lui ribatte tagliente: «Vada a scuola, ignorantona».

“Metri quadrati degli appartamenti taroccati?”

Un j’accuse pesantissimo quello lanciato dal consigliere di minoranza Caterina Magri di Borgo San Giacomo , che ha puntato il dito contro il primo cittadino Giuseppe Lama durante il Consiglio di mercoledì sera. L’atmosfera si è scaldata talmente tanto da trasformare la sala in un’arena e sono anche volate parole grosse.
L’oggetto della discussione, un’interpellanza presentata dalla Magri, che, appunto, chiedeva delucidazioni in merito ad alcuni documenti che il sindaco aveva firmato nel 2016, riguardanti tre appartamenti in paese che hanno ospitato i richiedenti asilo in via Quinzano e via Aldo Moro: “I metri quadri sono stati taroccati per ospitare più persone?”. Ma il primo cittadino ribatte tagliente: “Vada a scuola, ignorantona”.

Leggi l’articolo completo in edicola venerdì 8 febbraio su Manerbio Week

TORNA ALLA HOME