La nuova viabilità sul lungolago Zanardelli non ha mancato di suscitare le polemiche delle opposizioni. Dopo alcuni giorni, però, è arrivata la replica del Comune sul mantenimento dell’assetto già in vigore durante i lavori dello scorso inverno.

La replica

Dopo la Mad of Lake dello scorso fine settimana, quando oltre 2.500 persone hanno raggiunto Maderno, l’Amministrazione ha promosso il nuovo asseto viario.

Sull’istituzione di una Ztl nella parte terminale della via il Comune ha fatto sapere che tale decisione punta ad agevolare una fruizione più appropriata del lungolago a favore di biciclette, pedoni e manifestazioni.

«L’assetto viabilistico necessario per garantire tale fruizione, pur esse essendo in parte introdotto già nel corso dei lavori, necessita di una fase di sperimentazione e studio condotta da tecnici specializzati – ha dichiarato il sindaco Delia Castellini – Al termine di tale fase, potrebbero essere introdotti alcuni sensi unici e alcune sistemazioni localizzate».

Anche l’assessore Ermanno Benedetti ha detto la sua a riguardo: «Si è preferito evitare di introdurre quanto in parte già ipotizzato. I giorni attuali, che ancora non vedono del tutto avviata la stagione turistica, e non rivelano particolari criticità di traffico in quella zona, ci consentono di studiare al meglio l’assetto viabilistico da predisporre».

Leggi anche:  Bosine senza acqua potabile: i residenti alzano la voce

Cosa cambia

Ecco come si presenta oggi l’assetto della viabilità sul lungolago Zanardelli, per evitare gli errori e le difficoltà dei primi tempi: senso unico dalla biglietteria Navigarda fino all’intersezione con via Gioberti con obbligo di svolta a sinistra in quel punto, senso unico in senso opposto dall’intersezione con via Dante (zona Campo Ippico) anche in questo caso fino a via Gioberti dove ci sarà obbligo di svolta a destra. Per la fruizione dei parcheggi che circondano il Campo Ippico il perimetro sarà a doppio senso fino al fronte lago, mentre da lì fino al Piantone potranno entrare solo i veicoli autorizzati vista l’istituzione della Ztl.

 

TORNA ALLA HOME