Lombardia Carne 2019. Si alza il sipario sulla 130° edizione della manifestazione rovatese che quest’anno è in calendario da sabato 6 aprile, a lunedì 8. Presentata alla stampa al Palazzo della Regione martedì 2 aprile alla presenza del giornalista Giuseppe Cruciani, paladino dei diritti dei carnivori contro le critiche vegane, del presidente della Regione, Attilio Fontana, nonché del sindaco di Rovato Tiziano Belotti, la manifestazione prevede, oltre alla consueta rassegna del bovino da carne e del vitellone da ristallo, anche alcuni interessanti appuntamenti dedicati al territorio franciacortino ed alle produzioni agricole ed alimentari di qualità.

Lombardia Carne 2019, tre interessanti convegni

E’ il sindaco di Rovato, Tiziano Belotti, a spiegare che l’evento di quest’anno è particolarmente importante. «Abbiamo pensato di celebrare la 130esima edizione con diversi convegni», spiega. «Uno sarà di Coldiretti, il secondo di Confagricoltura e il terzo dei Panificatori. Mercoledì 3 aprile abbiamo invece presentato il libro dedicato alla nostra città, “ROVATO Capitale della Franciacorta – Storia, Arte e Paesaggio”. Insomma, i nostri uffici hanno lavorato a pieno ritmo per garantire a tutti gli addetti ai lavori la possibilità di vivere pienamente Lombardia Carne».

Per addetti a lavori e per tutti

«Ricordo che la nostra manifestazione è particolarmente rivolta ai professionisti del settore. E’ per questo che i visitatori dell’evento non sono mai troppo numerosi (L’anno scorso intorno ai 10.000) ma sempre sono molto competenti. Le porte comunque sono aperte a tutti, anche ai bambini ai quali, nella mattinata di sabato, sono rivolti appositi laboratori».

Laboratori creativi per smentire le fake news

«Abbiamo pensato di allestire laboratori per i più piccoli – riprende il primo cittadino – con l’obiettivo di smentire tutte le fake news sulla carne oggi in circolazione. Vogliamo spiegare ai nostri bambini che in realtà, se mangiata nella giusta quantità e cucinata correttamente, la carne fa bene ed è fondamentale per il benessere di ognuno di noi».

Norcineria e manzo all’olio

Due i concorsi proposti durante Lombardia Carne. «Come sempre avremo quello per il salame più buono prodotto dai nostri norcini (“El salam piö bu de la Franciacürta”, 23esima edizione) – spiega Belotti – Inoltre ci sarà il concorso dedicato al Manzo all’olio di Rovato, in programma per domenica 7 aprile.
Quest’ultima è una specialità De.Co, a denominazione d’origine comunale, dal 2017, ed è stata riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico dal 2018. Sia la decisione da parte della nostra amministrazione, sia il riconoscimento ministeriale, hanno dato il là a diversi momenti di valorizzazione del piatto tipico. Per esempio, è nata di recente anche la Confraternita del Manzo all’Olio. All’inizio sembrava un’iniziativa goliardica, in realtà ha subito fatto registrare un’impennata di iscrizioni. Oggi conta una sessantina di soci, un buon numero per essere appena nata».

Leggi anche:  Tolti i ponteggi a Villa Sgroy a Capriolo

La carne per decenni pilastro dell’economia locale

Perché una fiera dedicata alla carne proprio a Rovato? «Gli allevatori locali fin dall’antichità hanno costruito sull’allevamento la propria economia» risponde il sindaco. «A Rovato ha trovato posto il primo macello a marchio Cee della Lombardia, qui c’è ancora un piccolo macello in attività, qui sono operativi decine di ristoranti e macellerie storiche. Non a caso la nostra fiera ha più di 130 anni: le sue origini sono molto più antiche, ma si è cominciato a contare le edizioni solo dopo l’istituzionalizzazione dell’evento effettuata dall’ingegner Bertuzzi, sindaco che per la nostra città fece veramente tanto».

Informazioni e programma

Rovato Carne è ospitata nell’area Mercatale, centro fiere del paese. In mostra ci saranno oltre mille capi di bestiame. Per consultare l’intero programma e gli orari della manifestazione è possibile collegarsi al sito internet dedicato all’indirizzo www.lombardiacarne.it.

 

Informazione pubblicitaria