L’eredità di Claretti: opere terminate e un milione di euro per la scuola di Coccaglio resteranno a chi si insedierà al suo posto come nuovo sindaco del paese.

L’eredità di Claretti: un milione di euro per la scuola di Coccaglio

Circa un milione di euro a fondo perduto per l’adeguamento antisismico delle scuole elementari, via Castrezzato con la ciclabile finita e da aprire, l’ex villa Frugoni in fase di riqualificazione, il campetto da basket del parco Marcolini ultimato con la nuova pedana e i cesti insonorizzanti e le strade di campagna asfaltate.
Il sindaco Franco Claretti sta ultimando in questi giorni il suo mandato amministrativo e, a chi verrà eletto, ha lasciato una cospicua eredità.

Il maxi contributo a fondo perduto

“Per l’adeguamento sismico della scuola elementare Don Remo Tonoli abbiamo ottenuto un contributo dal Miur a fondo perduto pari a 982.192 euro, l’80% del totale delle opere, che ammonta a 1.227.741 euro – hanno spiegato il primo cittadino e l’assessore ai Lavori pubblici, Fabrizio Rocco – I lavori dovrebbero essere appaltati entro novembre. Approvato anche il progetto da 800mila euro per sostituire tutti i corpi illuminanti con lampade a Led; via Castrezzato è praticamente finita: la ciclabile è pronta e sarà illuminata il ponte è stato gettato, appena asciutto la strada verrà aperta”.
Asfaltate con il contributo del ministro Matteo Salvini da 70mila euro le strade di campagna, come via Lumetti e via Valenca. Ultimata anche la pedana del campetto Marcolini con i canestri fonoassorbenti per giocare a basket tutelando la tranquillità dei residenti.

Leggi anche:  Sui luoghi della guerra con l’associazione Combattenti e Reduci

 

TORNA ALLA HOME PAGE