Legionella e polmoniti: il Comitato vuole fare chiarezza e la chiede a ministri, prefetti e sindaci.

Diverse azioni in campo

Non si placa l’azione del comitato monteclarense “La corsa per la vita”, presieduto dal ghedese Carmine Piccolo, che non demorde nella volontà di far chiarezza sulle morti causate dall’epidemia di polmonite e legionella che ha avuto il suo picco a inizio settembre nella Bassa bresciana.

Due principalmente le azioni in atto: la richiesta di accesso agli atti arrivata fino al ministro dell’Ambiente Sergio Costa e al ministro della Salute Giulia Grillo e  una lettera rivolta a tutti i sindaci della «zona rossa» coinvolta dall’epidemia, con precise richieste.

LEGGI ANCHE: Campo sportivo di Erbusco chiuso: legionella nell’acqua degli spogliatoi

L’articolo completo in edicola con MontichiariWeek e GardaWeek.