«Leadership emotiva e Family Business» oggi a Manerba.

Workshop

“Dal successo economico alla felicità”. Come superare l’inganno della ricchezza opprimente e raggiungere lo stato di equilibrio nel benessere?

Questo sarà il tema dell’ Workshop: “Leadership emotiva e Family Business” organizzato da Luciana Avrella venerdì 30 novembre alle 17 all’agriturismo la Filanda in via del Melograno a Manerba.

L’incontro spiegherà alla luce dei risultati di ricerche scientifiche che l’equazione trionfante ricchezza = felicità è, al contrario, un ossimoro e che, utilizzando un’analogia con le teorie economiche di produttività marginale decrescente, aggiungere ricchezza dopo il superamento di una soglia elevata di accumulo di patrimonio la qualità della vita della persona non migliora affatto e anzi diventa solo origine di stress e di dipendenza psicologica dalla stessa fortuna economica, facendo confondere il mezzo con il fine.

Luciana Avrella spiegherà le conclusioni del recente studio condotto dal prof. Andrew T. Jebb, della “Purdue University” dell’Indiana (Usa), pubblicato su Nature Human Behaviour, che forniscono sostegno alla teoria e hanno fissato il “Reddito ideale individuale” che, secondo i ricercatori, si attesta intorno agli 80.000 € annui per il raggiungimento della soddisfazione complessiva e del benessere emotivo. Sino ad 80.000 € annui l’aspettativa di benessere economico e felicità aumentano. Superando invece la soglia degli 80.000€ può crescere esponenzialmente l’aspettativa di maggior benessere economico ma la felicità resta invariata, anzi si corre il rischio concreto di diventare schiavi del guadagno.

Gli scienziati si sono basati sui dati emersi da un sondaggio compiuto su un campione di un milione e settecentomila persone di ben 164 Paesi del mondo.

Al Workshop oltre alla ideatrice Luciana Avrella Parteciperanno lo psicoterapeuta Giuliano Guerra e il musicoterapeuta Rino Capitanata.

Giuliano Guerra

Giuliano Guerra, medico psicoterapeuta, con piena attività da oltre 30 anni, specialista in psichiatria e psicologia medica, ha acquisito esperienze professionali occupando ruoli direttivi presso istituzioni civili e militari. Fondatore e presidente di associazioni per l’evoluzione dell’uomo, privilegia nella relazione terapeutica gli aspetti psicologico-spirituali.

Leggi anche:  Milano Latte Art Challenge 2019: torna la sfida patrocinata da Trismoka

Durante l’incontro Giuliano Guerra spiegherà a livello scientifico il modello di come è fatto l’uomo diviso tra una parte umana e una spirituale. Di quanto è importante armonizzare entrambe le parti dentro di noi. Dimostrerà che il segreto per essere un buon imprenditore o un uomo di successo è quello creare un rapporto tra intelligenza emozionale e intelligenza spirituale, perché per crescere è fondamentale dare il meglio di sé e metterlo a disposizione sia degli altri e sia della propria azienda.

Il denaro è una energia che deve circolare. Per aiutarci a far circolare questa energia in maniera positiva anche nei nostri confronti, bisogna imparare ad allineare tre parti di noi stessi: il pensiero (cervello), le emozioni (cuore) e la volontà (plesso solare).

Rino Capitanata

Rino Capitanata, Musicoterapeuta e produttore, da anni, approfondisce la musica come veicolo per la guarigione producendo cd e tenendo seminari con illustri personaggi del mondo della spiritualità. Ha composto musica per: Brian Weiss, Doreen Virtue, John Gray, Master Choa Kok Sui, Louise Hay, Deepak Chopra, Dr. W. Dyer, e tanti altri… Le sue musiche curative accordate a 432 Hz inducono al benessere psicofisico, al rilassamento riducendo notevolmente i livelli di stress, vengono utilizzate da terapisti in molti centri wellness in Italia e all’estero e sono largamente diffuse da alcune compagnie aeree per rilassare i passeggeri durante i voli a lungo raggio. Sul fronte della musicoterapia, sperimenta in vari ospedali italiani l’utilizzo di musiche per risvegliare il processo di autoguarigione e migliorare la sintomatologia.

Durante l’incontro Rino Capitanata suonerà musiche, con frequenza 432, che aiuteranno i partecipanti a entrare in profondità con sé stessi e con la propria anima.