Verrà benedetta questa sera in duomo alle ore 18.30, durante la messa solenne conclusiva dei Sacri Tridui, la campana della vita, un rintocco sacro che andrà ad aggiungersi alle altre 8 campane che compongono la cella campanaria del duomo di Santa Maria Assunta a Montichiari.

Un nuovo rintocco in “fa” per ricordare la vita che trionfa sempre

La nuova campana pesa 75 Kg e suonerà in “fa” prima di ogni Eucaristia per continuare ad annunciare a tutti i fedeli le nascite e per i molti figli strappati all’amore dei loro cari,  per i ragazzi e giovani che sono stati perduti troppo presto dalle loro famiglie.

Richiamerà tutti alla preghiera dieci minuti prima di ogni Eucaristia e sarà anche monito e invito a ritrovare la pace nel Signore della vita.

Donata dalla famiglia Breda, proviene da Santa Giustina

Il nuovo strumento campanario proviene da una delle frazioni: è, infatti, l’antica campana del 1872 fatta forgiare dalla famiglia Breda, coloro che fecero costruire la Chiesa di S.Giustina nel 1630.

Leggi anche:  Marco Ghitti in corsa con Iseo Sicura per le elezioni

La decisione di aggiungerla alle altre del campanile è venuta a Monsignor Cesare Cancarini dopo un sopralluogo per la ristrutturazione del Duomo e la costatazione dell’esitenza un posto vuoto nella cella campanaria e pone anche fine alle polemiche, che solo poche settimane fa erano rimbalzate in paese, relative alle critiche ricevute dall’abate per il disturbo acustico che il suono delle campane avrebbe provocato ad alcuni cittadini del centro e delle frazioni.

I rintocchi sono risultati infatti assolutamente a norma non solo rispetto ai dettami del decreto vescovile per la diocesi di Brescia ma pure nell’ambito dei criteri di valutazione delle emissioni acustiche cittadine.

TORNA A HOME PAGE