Iniziati i lavori di smaltimento del materiale bruciato al caseificio Solat di Leno nello spaventoso incendio del 24 ottobre. Si parla di circa 20 milioni di euro di danni.

Iniziati i lavori di smaltimento del materiale bruciato alla Solat

Sono iniziati questa mattina i lavori per lo smaltimento del materiale bruciato nello spaventoso incendio del 24 ottobre al caseificio Solat di Castelletto di Leno. Nel gigantesco rogo sono bruciati due capannoni, il magazzino, il reparto produzione e gli uffici. I lavori iniziati stamattina consistono in uno smaltimento di tutto il materiale bruciato per facilitare il lavoro dei pompieri, perché in questi giorni i Vigili del fuoco sono stati ancora impegnati a spegnere piccoli focolai che si rianimavano. La struttura rimane ancora sotto sequestro e si parla di circa 20 milioni di euro di danni.

TORNA ALLA HOME PAGE