Inaugurata ieri mattina a Provaglio nel Parco dei Giusti la panchina rossa dedicata a Simona Simonini, cittadina provagliese vittima di un amore malato.

Inaugurata a Provaglio la panchina rossa dedicata a Simona Simonini

Inaugurata sabato mattina, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, nel Parco dei Giusti a Provaglio la prima delle tre panchine rosse volute dall’amministrazione che verranno installate nei centri abitati del Comune. Le altre panchine verranno installate in via San Filastro a Provezze e in piazzetta don Serafino Rodella a Fantecolo. Sabato erano presenti oltre al sindaco e ai rappresentanti dell’amministrazione, anche alcuni studenti di terza dell’istituto comprensivo don Paolo Raffeli di Provaglio che hanno letto alcuni pensieri riguardo questo importante tema. La panchina è stata dedicata a Simona Simonini, provagliese classe 1973, uccisa il 16 novembre 2015 dal compagno Elio Cadei. Presenti all’inaugurazione della panchina, simbolo del posto occupato da Simona o da qualsiasi altra donna che non c’è più, anche i familiari della giovane vittima.

Leggi anche:  Scosse di terremoto nel Bresciano: epicentro sul Garda

Discorso del sindaco

«Le panchine non possono essere la soluzione di questo problema ma devono essere da monito del fatto che noi siamo contro ogni forma di violenza» ha dichiarato il sindaco Vincenzo Simonini.

 

TORNA ALLA HOME PAGE