Grande partenza per il Resta in Festa

“Resta in Festa è l’estate che ci piace vivere, è quella folata di vento che ci scalda il cuore”. Queste le parole usate dai ragazzi di Linea Catartica per descrivere il festival che da anni promuovono al parco Metelli e che ha preso il via ieri sera con Bombino. Lo spirito di purezza non è certamente cambiato, ma ormai Resta in Festa è diventato qualcosa di più importante, per certi versi straordinario, visto che sul palco del festival salgono band da tutto il mondo.

Il grande evento

L’evento, ormai uno dei più conosciuti in tutto il Nord Italia, è partito ieri sera e finirà domenica. Anche quest’anno i ragazzi e le ragazze di Linea Catartica, l’associazione che in questi anni ha fatto un lavoro davvero fantastico (non solamente sotto un profilo prettamente musicale), hanno portato a Palazzolo diversi artisti: mostri della chitarra, cantautori italiani e una delle band hip hop più famose della East cost. Sul palco della prima serata sono saliti Giorgio Canali e poi Bombino, pseudonimo di Goumar Almoctar, un chitarrista e cantautore nigerino di etnia tuareg.

Leggi anche:  L'assessore regionale Mattinzoli in visita a Rovato

Il resto degli appuntamenti

Questa sera spazio alle leggende dell’hip hop: dopo Inoki Ness (Fabiano Ballarin), rapper italiano, sarà il turno degli Onyx, duo newyorkese composto da Sticky Fingaz e Fredro Starr, il gruppo si è formato nel 1988. Sabato sera al parco Metelli andrà in scena l’esibizione più attesa, quella di Canova, che suonerà dopo LA MUNICIPàL. Domenica sera il festival verrà chiuso da Irbis 37, ma soprattutto da Franco 126, noto cantautore italiano.

Altre iniziative

Nel corso della festa non mancheranno tornei sportivi durante il giorno e ovviamente punti ristoro capaci di soddisfare i gusti di tutti. Gli organizzatori, in collaborazione con il circolo Arci Base, hanno pensato anche agli artisti emergenti: un palco secondario sarà dedicato a diversi gruppi locali.

TORNA ALLA HOME