“Il Gavia non si farà viste le previsioni meteo che danno un peggioramento delle condizioni atmosferiche e un forte rischio di slavine” lo ha annunciato Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia, ieri durante una conferenza stampa.

Modifica alla tappa

La Lovere-Ponte di Legno da 226 km programmati passa a 194 km. La corsa rosa perde la sua salita forse più attesa. Vegni nel ringraziare chi in questi giorni si è impegnato per rendere percorribile il passo Gavia ha quindi indicato il percorso alternativo. Prima di arrivare a Edolo è stata inserita la salita del Cevo a 1054 metri di quota, poi il Giro farà l’Aprica per poi scendere a Stazzona e arrivare a Mazzo di Valtellina. Da lì si passerà per il Mortirolo (1854mslm) fino all’arrivo previsto a Ponte di Legno.

TORNA ALLA HOME