Filmfestival del Garda, la dodicesima edizione è stata presentata questa mattina (venerdì 10 maggio) nella splendida cornice dell’hotel Sogno a San Felice del Benaco.

Società e senso di comunità al centro

«Io Sono, Noi Siamo, Reciprocamente». Società e senso di comunità costituiscono il tema centrale della XII edizione del Filmfestival del Garda in programma dal 26 maggio al 2 giugno a Brescia e in otto comuni del Benaco occidentale.

Si conferma ancora una volta la natura e vocazione di festival itinerante: dopo l’apertura al Grand Hotel Gardone nell’omonimo comune, il viaggio del festival, che ha la propria base a San Felice del Benaco, proseguirà nel capoluogo e quindi nei siti più affascinanti e suggestivi della provincia, dove non sempre esistono sale cinematografiche: a Calvagese della Riviera, Polpenazze del Garda, Puegnago del Garda, Salò, Toscolano Maderno, Vestone e Vobarno.

La Sezione Concorso, vero cuore del programma, sarà ospitata in tre straordinarie location: la Fondazione Andrè Heller di Gardone Riviera, l’Auditorium “Mario Rigoni Stern” di Vestone e il Cinema Nuovo Eden di Brescia. Quest’anno ben cinque film europei si contenderanno il titolo, assegnato in base ai voti che il pubblico esprimerà al termine di ogni proiezione.

Ecco i film in competizione, il calendario e i luoghi di proiezione: I

-Re del Lago di Luca Aresi, Lorenzo Masci, Nicola Quinzani, Arianna Zampatti, Italia 2019 (giovedì 30 maggio ore 20:30 – Fondazione Andrè Heller, Gardone Riviera – BS)

Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità di Sabrina Paravicini e Nino Monteleone, Italia 2018 (venerdì 31 maggio ore 19:00 – Cinema Nuovo Eden – BS)

Dafne di Federico Bondi, Italia 2019 (venerdì 31 maggio ore 21:15 – Cinema Nuovo Eden – BS)

-La città che cura di Erika Rossi, Italia 2019 (sabato 1 giugno ore 18:00 – Auditorium “Mario Rigoni Stern”, Vestone – BS)

Të Thyer – Broken / Spezzati di Edmond Budina, Albania, Italia, Macedonia 2017 (sabato 1 giugno ore 20:00 – Auditorium “Mario Rigoni Stern”, Vestone – BS)

Confermati ancora una volta gli appuntamenti della Sezione Fuori Concorso con eventi che sottolineano la capacità del nostro cinema di trasformarsi e ripensarsi.

Eventi speciali

Si terrà domenica 26 maggio alle ore 18.30 presso il Grand Hotel Gardone di Gardone Riviera la Serata di pre-apertura della XII edizione del Filmfestival del Garda, con la proiezione di Le Voyage dans la Lune (Viaggio sulla Luna) di Georges Méliès, musicato dal vivo dall’Ensemble Autrement. A seguire, la sezione Garda Ciak, ormai divenuta un classico, con la proiezione di Da Cascia a Norcia, testimonianze di un disastro di Daniel Modina.

Lunedì 27 maggio alle ore 21 presso il MARTES – Museo d’arte Sorlini di Calvagese della Riviera si terrà l’evento straordinario in onore di Agnès Varda con la presentazione del meraviglioso Les Plages d’Agnès. Per l’occasione il MARTES proporrà al pubblico un’apertura straordinaria con visita guidata alla collezione a partire dalle ore 20 e dopo la proiezione (al prezzo speciale di 8 euro).

Martedì 28 maggio a partire dalle 20, nella cornice del Porto di Portese a San Felice del Benaco, una serata speciale tutta dedicata a Omar Pedrini, cantautore e musicista eclettico. L’illustre ospite della XII edizione sarà il protagonista di un evento a 360 gradi, dedicato alle tante sfaccettature della sua figura artistica: si parlerà del libro “Angelo ribelle” (La nave di Teseo) e l’incontro proseguirà con uno showcase unplugged e con la proiezione del film di Pupi Avati «Il figlio più piccolo», che ha visto la partecipazione del musicista. L’evento è stato organizzato in collaborazione con la biblioteca comunale di San Felice del Benaco «G. B. Cominoli».

Omaggio a Francesco Bruni

Quattro le proiezioni della sezione che omaggia il regista Francesco Bruni, ospite d’onore del Festival: mercoledì 29 maggio alle ore 21 Scialla! (Stai sereno), all’Auditorium “G. Di Pietro” di Toscolano Maderno (BS);

giovedì 30 maggio alle ore 16 Noi 4 e successivamente alle 18 Tutto quello che vuoi, alla Sala Espositiva dell’Ex Monte di Pietà a San Felice del Benaco. Infine, sabato 1 giugno alle ore 8.30 Tutto quello che vuoi, all’Auditorium “Mario Rigoni Stern” di Vestone (BS); quest’ultima proiezione avverrà in presenza dell’autore. Non mancheranno anche quest’anno le sonorizzazioni dal vivo al pianoforte del Maestro Gerardo Chimini con la proiezione dei corti di culto The Immigrant, The Rink ed Easy Street di Charlie Chaplin all’Auditorium “Mario Rigoni Stern” di Vestone (BS) mercoledì 29 maggio alle ore 21.

Leggi anche:  Simvastatina: ritirati tre lotti del farmaco anticolesterolo

La Serata di apertura della Sezione concorso avrà luogo nella suggestiva location del Giardino Botanico Fondazione André Heller di Gardone Riviera giovedì 30 maggio alle ore 20:30, con il primo film in competizione, al quale seguirà la proiezione di Luna Luna di Heinz Buetler.

Dal 26 Maggio al 2 giugno in Biblioteca Civica a Salò (tutti i giorni dalle 15 alle 18) Alla Luna alla luna, una selezione di cortometraggi dell’Archivio Carlo Montanaro e Fabbrica del Vedere, capolavori del cinema muto incentrati sul tema della Luna. Le proiezioni sono dedicate anche agli spettatori più piccini.

Domenica 2 giugno alle ore 10, al porto di San Felice del Benaco avverrà la cerimonia di piantumazione di un esemplare di Tamerice in onore della regista francese Agnès Varda. Il Filmfestival del Garda ha accolto la proposta della famiglia e degli amici, in occasione della sua commemorazione alla Cinématèque française di Parigi, di piantare nei luoghi cari ad amici e spettatori affezionati una Tamerice, pianta amata dalla regista francese, che ha dato inoltre il nome alla sua casa di produzione e distribuzione Ciné-Tamaris.

 Incontri con gli autori:

Domenica 2 giugno alle ore 11, all’Hotel Sogno a San Felice del Benaco, Francesco Bruni racconterà e si racconterà durante l’evento La figura di sceneggiatore-regista da “Scialla!” a “Tutto quello che vuoi”, passando per la scrittura de “Il Commissario Montalbano”, parlando della propria esperienza come sceneggiatore e regista. Lo stesso giorno, alle 18, Ilaria Feole, critica cinematografica della rivista FilmTv, presenterà il suo libro “C’era una volta in America” (Gremese Editore) presso la Cantina Marsadri a Raffa di Puegnago, a cui seguirà la proiezione del film omonimo con annessa cena a tema. L’evento riconferma la collaborazione con Giallo Garda.

Eventi con le scuole

Il laboratorio Telepongo per la scuola dell’infanzia di San Felice del Benaco “Anna Maria Borghese”, con la proiezione dei film di animazione realizzati dai bambini della scuola materna. Per infanzia e primaria, una selezione di cortometraggi d’animazione, in collaborazione con l’Associazione Avisco.

Per la Scuola Secondaria di Primo Grado “A. Zanelli” di San Felice del Benaco (BS), proiezione del film Be Kind di Sabrina Paravicini e Nino Monteleone. Per la Scuola secondaria di Primo Grado Statale “Giovanni XXIII” di Gardone Riviera (BS), proiezione del film Il Ragazzo Invisibile di Gabriele Salvatores al Grand Hotel Gardone a Gardone Riviera.

Per l’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Perlasca” di Vobarno, proiezione di cortometraggi realizzati in ambito didattico dagli studenti del corso Grafica e Comunicazione. I film del concorso saranno in lizza per due premi: il Premio miglior Lungometraggio Città di San Felice, assegnato dal pubblico e dedicato al Cav. Attilio Camozzi, scomparso nel 2015, che ha sostenuto il Filmfestival del Garda fin dalla prima edizione; il Premio della critica cinematografica dedicato a “Giovanni Turolla” che verrà invece assegnato da una giuria di eccezione composta dal regista Elia Moutamid (vincitore della XI edizione del Festival) Vincenzo Beschi (presidente AVISCO) e Paolo Fossati (giornalista).

La cerimonia di premiazione si terrà domenica 2 giugno in mattinata nell’affascinante location dell’Hotel Sogno a San Felice del Benaco, dopo l’incontro con Francesco Bruni (previsto alle ore 11). Per otto giorni il Filmfestival del Garda porterà dunque ancora una volta il cinema sul Benaco e in tanti luoghi, riconfermandosi come uno degli eventi più interessanti della proposta culturale gardesana.

«Il Filmfestival del Garda permette al suo pubblico ogni anno di apprezzare oltre ai film anche gli splendidi paesaggi e luoghi nei quali si svolge. Da sottolineare il grande impegno da parte non solo degli addetti ai lavori ma anche dei volontari che garantiscono la presenza di tutto ciò che serve per rendere l’organizzazione impeccabile. Un evento che ogni anno ottiene un riscontro importante in termini di promozione del territorio andando ad incentivare un turismo di tipo culturale» ha dichiarato il sindaco di San Felice del Benaco Paolo Rosa.

Alla conferenza stampa hanno preso parte inoltre Stefano Sorlini, Veronica Maffizzoli (direttrice artistica del Filmfestival del Garda), Stefania Turra e Nicola Cargnoni.

TORNA ALLA HOMEPAGE