Esercitazione in corso a Desenzano contro il rischio idrogeologico con i volontari della Protezione civile e della Croce Rossa

Esercitazione in corso a Desenzano con Prociv e Croce Rossa

L’unione fa la forza: Protezione Civile e Croce Rossa insieme per la prima esercitazione desenzanese contro il rischio idrogeologico, che si è in realtà trasformata in una messa in pratica effettiva. Alla luce dell’attuale situazione meteorologica, si comprende l’importanza dell’iniziativa.

Luca Trincia

“Non vogliamo essere più impreparati ma pronti ad agire – ha spiegato presidente Luca Trincia al campo base istituito presso il parcheggio della pista di pattinaggio di Rivoltella – Con le nostre squadre stiamo preparando questa esercitazione. Abbiamo voluto provare manovre di emergenza dopo il 5 maggio”.

Volontari

In questo momento i volontari – una trentina – si sono spostati e stanno operando fra piazza Cappelletti ed il lungolago Cesare Battisti, zone ritenute a rischio allagamento. E dopo la fase iniziale di preparazione dei sacchi di sabbia, una volta sul posto, ci si è resi conto che vista la situazione attuale del lago e il maltempo, le procedure di sicurezza verranno attuate ed i 150 sacchetti lasciati per la messa in sicurezza delle aree.

Leggi anche:  Nadia Toffa: è nata la Fondazione a lei dedicata FOTO

Con oggi si chiude una fase di addestramento avviata a iniziata a inizio anno. Presenti a coordinare i lavori a Desenzano anche Mirko Filippini, responsabile della Croce Rossa gruppo Garda Bresciano ed il presidente della Protezione Civile di Roncadelle Ennio Bertoglio Ennio.

TORNA ALLA HOME PAGE