Incontri emozionanti, coinvolgenti, commoventi. Tanta la felicità vista sui volti dei giovani partecipanti alla prima “Viva la vita day” a Palazzolo sull’Oglio, realizzata all’interno degli spazi della Casa della Musica, in piazza Dante Alighieri.

L’evento

La mattinata è stata organizzata dall’associazione Bresciana Cure Palliative “Maffeo Chiecca” con il patrocinio del comune di Palazzolo in collaborazione con il Centro di Formazione Musicale “Riccardo Mosca”. A partecipare all’incontro, dal titolo “Ragazzi la vita è bella!”, gli scolari degli Istituti Comprensivi Enrico Fermi e M.L.King. Questo pomeriggio, invece, dalle 16, “Tutti insieme per la vita”, aperto a tutta la popolazione.

I relatori

Entusiasmati tutti i 200 studenti della seconda media presenti che hanno interagito con i relatori. Veronica Raineri, con alcuni giochi, ha raccontato che soffre di una malattia ad oggi giudicata misteriosa, che non le permette di respirare ma nonostante questo, grazie allo sport, è riuscita ad attraversare tutte le avversità della vita, con una forza straordinaria. Stefano Ghidotti, invece, dell’Associazione Italiana Parkinson, ha intrattenuto i ragazzi raccontando il rapporto con il Parkinson e sottolineando a gran voce che “fermarsi è il modo migliore per arrendersi”.

Leggi anche:  The new Pope: è bresciana la "suora" che assiste Jude Law

Assente la relatrice Silvia Riva, dell’Associazione Maffeo – Chiecca”, per impegni personali. Il dottor Angelo Lazzari l’ha però ringraziata ricordando brevemente la storia della donna, che ha affrontato un tumore in età adolescenziale. Dopo essere guarita, si è laureata in medicina ed ora desidera specializzarsi in oncologia. Ersilio Ambrosini, di Team Life, invece, ha sottolineato come dopo il tumore sia cambiata la sua vita. Da calciatore professionista militante in serie B, vedeva la vita in un altro modo, ora ha capito il vero significato delle cose importanti.

TORNA ALLA HOME