Nelle ultime ore, anche in coincidenza con il processo a Marco Cappato, l’esponente radicale aveva accompagnato in Svizzera il 39enne Fabiano Antoniani, meglio noto come DjFabo, cieco e tetraplegico, che aveva scelto il suicidio assistito, il tema dell’eutanasia legale e del suicidio assistito sono ritornati prepotentemente alla ribalta.

Eutanasia legale

Temi, quelli legati al fine vita o alla sospensione della nutrizione artificiale che Lecco conosce bene soprattutto grazie alla battaglia compiuta da Peppino Englaro, papà di Eluana. Lo stesso Cappato proprio a Lecco aveva dato merito a Englaro affermando  che senza di lui non ci sarebbe stata nessuna legge sul biotestamento. Ed è proprio dalle sponde del lago che parte una nuova raccolta firme.

Manifestazione a Lecco

I volontari della Cellula Coscioni di Lecco  scenderanno infatti in piazza XX Settembre a Lecco sabato 27 ottobre dalle 10 alle 18 per far sottoscrivere la petizione affinché il Parlamento rispetti i circa 160.000 cittadini che hanno sottoscritto la Proposta di legge  sulla Eutanasia Legale. Non solo ma l’obiettivo della manifestazione  di sabato è anche quello di raccogliere le sottoscrizioni di tutti i cittadini lombardi sulla Proposta di legge regionale di iniziativa popolare ‘Aborto al sicuro’.

Leggi anche:  Chiari in Fiore: la Pro Loco lancia il concorso per colorare la città

LEGGI ANCHE: su GiornalediLecco.it l’intervista esclusiva a Sergio de Muro della Cellula Coscioni Lecco, che entra nel dettaglio della normativa sull’eutanasia legale, ma parla anche di legge 194 e della Proposta di legge di iniziativa popolare ‘Aborto al sicuro’