Don Nicola ha salutato Montirone e domenica farà il suo ingresso come curato a Iseo.

Don Nicola Ghitti

Anche pochi mesi possono bastare per entrare in simbiosi con una comunità.
E’ quello che è successo con don Nicola Ghitti a Montirone. Il sacerdote ha salutato il paese e domenica farà il suo ingresso nelle comunità di Iseo, Clusane, Pilzone e Cremignane dove sarà curato.
A Montirone era arrivato a metà giugno, dopo essere stato ordinato sacerdote, per sostituire don Gianluca. E’ stata dunque la sua prima esperienza di sacerdote e resterà sicuramente nel suo cuore. «Sono stati mesi molto intensi ed è stata un’esperienza bellissima, la mia prima da sacerdote. Mi resterà sicuramente il ricordo di una comunità effervescente e molto affezionata all’oratorio e alla parrocchia». Don Nicola è entrato subito nella vita della comunità. «Abbiamo fatto il Grest con quasi 300 giovani tra bambini e ragazzi e poi i campi scuola».

don Montirone

 

L’articolo completo sul Manerbio Week in edicola da oggi, venerdì 20 settembre.

Leggi anche:  Un piano per disinnescare la bomba ecologica del fontanile dell’Arrigo

TORNA ALLA HOME PAGE