Macabra scoperta nell’aperta campagna della frazione di Scarpizzolo di San Paolo: una discarica di metalli e sostanza chimiche.

Discarica abusiva

Una montagna di rifiuti nocivi per l’ambiente: molti pneumatici, contenitori di olio bruciato, parti di motore, altri oggetti meccanici contenuti in scatole di cartone.

A individuare il mega deposito abusivo è stata la Polizia Locale di San Paolo. Trovato però grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini che sono passati sulla strada accanto alla discarica a cielo aperto.

La quantità di materiale ritrovata ha escluso l’ipotesi che un privato possa aver accumulato i rifiuti, che avrebbero dovuto essere smaltiti con uno speciale procedimento. Si cerca dunque un’impresa del territorio che spera (ancora) di farla franca per aver scaricato in una zona nascosta da campi coltivati e arbusti selvatici. Ma, a quanto pare, non abbastanza sicura.

L’intervento

Quindi lunedì scorso la Locale ha depositato una denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica. Ora gli agenti stanno attendendo l’intervento di bonifica e di analisi del suolo da parte dal corpo di Polizia Provinciale di Brescia che avverrà entro pochi giorni. Intanto la discarica è stata delimitata da nastri rossi e le taniche di olio bruciato sono state trasferite nell’isola ecologica del paese per evitare ulteriori perdite.

Leggi anche:  Paura a Ghedi, investita undicenne

“Assoluta delusione per l’inciviltà senza limiti di alcune persone – ha detto il sindaco Giancarla Zernini – Non ho altre parole per esprimere il senso di impotenza verso chi considera l’ambiente meno di zero”.