A Gardone Riviera è andata in scena domenica la nona edizione della D’Annunzio Bike, la tradizionale gara di mountain bike  del lago di Garda organizzata dall’associazione «Gardone in bike».

Centocinquanta il numero dei partecipanti

La soddisfazione del presidente Schioppa

«É il primo anno che gestiamo completamente l’organizzazione della gara – ha dichiarato il presidente di Gardone in bike Stefano Schioppa – Festeggeremo il decimo anno della competizione con qualcosa di nuovo e speciale».

Tra tradizione e novità

Il circuito di trentotto chilometri e con un dislivello pari a mille e cinquecento metri, si è snodato dal lungolago di Gardone Riviera sino alla località «Pirel».

Il finale è avvenuto tra le storiche mura della residenza di dAnnunzio, il Vittoriale degli Italiani.

Due le novità di quest’anno: nel tratto Tresnico – San Michele il percorso è stato meno faticoso rispetto alle trascorse edizioni.

La competizione, inoltre, è valevole come campionato nazionale dell’Associazione italiana magistrati avvocati notai ciclisti.

Al termine della gara un graditissimo Pasta Party nello spazio aperto della palestra in località Pernighe.

A seguire le premiazioni. Presente l’assessore allo sport Renzo Mulazzi.