Lo scricchiolio, poi il crollo e il muro della cascina Sant’Ambrogio di Quinzano è venuto giù. Un episodio che solo per la prontezza di riflessi non si è tramutato in tragedia: l’operaio che stava lavorando, infatti, è riuscito a spostarsi un attimo prima del crollo

L’episodio

Il crollo si è verificato domenica mattina. Un dipendente dell’azienda agricola ubicata nella cascina Sant’Ambrogio stava accudendo gli animali quando ha sentito dei rumori sospetti. L’uomo ha capito subito quello che stava accadendo e si è spostato di colpo, un attimo prima che una parete della cascina, a pochi metri dalla stalla delle vacche, crollasse. Parte dei mattoni è finita all’interno della struttura, parte nella stradina di campagna che costeggia la cascina, fortunatamente in quel momento deserta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i Vigili del Fuoco di Verolanuova che hanno delimitato la zona, mentre gli animali sono stati spostati in un ambiente sicuro.

TORNA ALLA HOME PAGE