I sindaci Renato Pasinetti, di Travagliato, Roberta Sisti, di Torbole Casaglia e Giorgio Guarneri di Castel Mella si sono trovati questa mattina nel parcheggio del piano rialzato del Centro commerciale Elnos di Roncadelle per mandare pubblicamente un messaggio al sindaco di Roncadelle, Damiano Spada.

Tema: le compensazioni a seguito della costruzione di Elnos

Compensazioni Elnos: chiesto un tavolo

I primi cittadini hanno chiesto che venga istituito il tavolo di confronto previsto dalla convenzione stipulata nel 2013 fra i quattro Comuni più Castegnato e Gussago.

Sono passati più di due anni dall’apertura del centro, a ottobre del 2017. La convenzione prevedeva che ogni anno, per tre anni venissero versati nelle casse del Comune di Roncadelle un totale di 800mila euro da parte del soggetto attuatore del centro. Tali somme avrebbero dovuto essere divise e destinate alle opere di compensazione dei sei Comuni firmatari della convenzione.

Travagliato, Torbole Casaglia e Castel Mella hanno scoperto che parte di questo denaro è già arrivato nella casse del Comune di Roncadelle, che con una delibera del 31 dicembre ha deciso di impegnare i soldi “constatato che non è ancora stato concluso tale accordo”. Secondo i tre sindaci che oggi hanno presenziato simbolicamente davanti al centro, però,  spettava proprio a Roncadelle, comune capofila, convocare il tavolo per decidere come spartire il denaro fra i paesi e quali opere di compensazione realizzare.

La rotonda e la strada mai realizzate

Al Comune di Roncadelle sono stati versati altri 600 mila euro che sarebbero dovuti essere impiegati per la costruzione di una rotonda sul confine fra Travagliato e Roncadelle e per la realizzazione di una strada di collegamento fra la rotonda e l’uscita Brebemi di Travagliato Est per deviare il traffico che attanaglia i paesi.

Leggi anche:  I dieci lunghi anni di Andrea Ratti

Per i primi cittadini che hanno protestato, “Roncadelle è inadempiente nei confronti dei Comuni che hanno firmato la convenzione, ma anche verso i suoi stessi cittadini”.

LEGGI ANCHE: Discarica Macogna: respinti i ricorsi dei Comuni di Cazzago, Travagliato e Berlingo

La risposta del sindaco di Roncadelle

Il primo cittadino Damiano Spada non era presente davanti a Elnos ma ha detto la sua tramite un comunicato stampa:

Siamo sorpresi e dispiaciuti di essere venuti a conoscenza di questa iniziativa da parte degli organi di stampa. Come è noto il comune di Roncadelle da tempo richiede il rispetto di quanto stabilito nella convenzione anche nell’interesse dei sei comuni coinvolti, oltre Roncadelle, Castegnato, Castel Mella, Gussago, Torbole Casaglia e Travagliato.

Tutti i comuni coinvolti sono a conoscenza di quanto già fatto dal Comune di Roncadelle e delle difficoltà incontrate nella piena esigibilità della convenzione stessa. Infine, questo comune ha già programmato incontri finalizzati alla soluzione dei problemi emersi da parte dell’operatore per il pieno rispetto di tutti gli impegni contenuti nella convenzione sottoscritta.

Il Comune di Roncadelle in maniera trasparente opera senza escludere nessuno e senza iniziative di parte.

Evidentemente i sindaci dei comuni Castel Mella, Torbole Casaglia e Travagliato non condividono questo modo di agire tanto è vero, si ribadisce, il sindaco di Roncadelle nulla sapeva della loro iniziativa.