Pulire la doccia non è affatto semplice e si rischia di perdere tantissimo tempo in modo del tutto inutile, cercando di eliminare i residui di calcare senza riuscire ad ottenere alcun risultato soddisfacente. Eppure una doccia non perfettamente pulita, con vetri che presentano le tracce delle gocce d’acqua è davvero antiestetica e rischia di farci fare una figuraccia se abbiamo ospiti che vanno in bagno e la notano. Spesso si vanno a cercare detergenti che promettono miracoli, ma in verità esistono trucchi molto più economici e semplici per pulire la doccia e farla apparire ogni giorno perfetta. Oggi vi sveliamo alcuni consigli che sicuramente vi torneranno utilissimi, di cui fare tesoro per non sfigurare mai ed evitare inutili perdite di tempo.

Come pulire il vetro della doccia

Il box doccia è una delle parti più complicate da pulire, specialmente se è in vetro trasparente. Ogni goccia d’acqua infatti tende a lasciare residui di calcare, che non si notano immediatamente ma una volta che la doccia è asciutta sono davvero antiestetici. Oltre a questo, il vetro è sempre difficile da pulire alla perfezione senza lasciare aloni poco gradevoli da vedere e non esistono detergenti in grado di fare miracoli.
Sfortunatamente non li hanno ancora inventati. Tuttavia, un segreto per pulire con facilità e in modo impeccabile il box doccia esiste ed è quello di utilizzare un pulisci e lavavetri con spugna. In pochissimi minuti si ottiene un risultato impeccabile, perché subito dopo aver effettuato una pulizia vera e propria con una passata si riesce anche ad eliminare qualsiasi residuo di acqua. Il segreto per avere dei vetri perfetti infatti è asciugarli subito e con questo semplicissimo strumento possiamo fare tutto in men che non si dica, senza fare alcuna fatica.

Leggi anche:  La zirconia in implantologia: un'importante rivoluzione

Come pulire lo scarico della doccia

Anche se non lo si vede, lo scarico della doccia deve essere pulito con una certa costanza perché altrimenti si rischiano ingorghi. Quando ci si lava si possono perdere capelli, che inevitabilmente vanno a finire nello scarico e a lungo andare l’acqua fa sempre più fatica a scendere. Pulire questa parte della doccia non è sempre facilissimo: in alcuni casi esistono delle apposite retine che si possono togliere ma in altri modelli di docce non ci sono. Come comportarsi allora per ottenere un risultato perfetto e prevenire i fastidiosissimi ingorghi? Un trucco è quello di utilizzare le apposite fascette: si trovano dappertutto e costano pochissimo. Basta inserirle nello scarico per riuscire a liberarlo in pochissimo tempo. Una volta fatto questo potete versare dell’aceto mescolato con un po’ di bicarbonato ed il gioco è fatto!

Come pulire il soffione della doccia

I residui di calcare rimangono anche sul soffione, che quindi deve essere pulito in modo efficace e anche per questo non serve utilizzare costosissimi detergenti che promettono miracoli ma che spesso e volentieri sono del tutto inutili. Un trucco che funziona sempre è quello di riempire un piccolo sacchetto di plastica con dell’aceto di vino bianco, avvolgervi il soffione e fissarlo con un elastico in modo che rimanga in ammollo. Dopo 2 ore ogni residuo sarà sparito!