Celebrato il 25 Aprile a Chiari e dalla Villa è partito anche il Raduno di auto d’epoca. Mattina di festa in città e la partecipazione è molto alta.

Celebrato il 25 Aprile a Chiari

Momento di festa in occasione della Liberazione. Il 25 Aprile è stato celebrato questa mattina alla presenza di numerosissimi accordi. Autorità civili e militari, associazioni, scuole, cittadini e numerosissime famiglie con i bambini. Dopo la Messa celebrata da monsignor Gian Maria Fattorini, si è formato il corteo che ha condotto davanti al Comune. Prima della deposizione della corona davanti al monumento ai Caduti, gli Alpini hanno inaugurato le tre bandiere donate alla Comunità e posizionate davanti al Municipio ed è intervenuto il capogruppo Alfredo Facchetti. A seguito del momento solenne della deposizione dei fiori, in piazza Rocca è proseguita la manifestazione con il discorso del primo cittadino Massimo Vizzardi e del rappresentante dell’Anpi Pierino Massetti. In prima fila anche il presidente della sezione locale Gianfranco Campodonico.

Raduno  d’auto d’Epoca in Franciacorta

E’ partita da Chiari la 15ma edizione del Raduno di auto d’epoca in Franciacorta. L’evento del 25 Aprile è stato organizzato dal Club Auto d’Epoca in Franciacorta e da Radio Montorfano. Non è mancata la tappa con ingresso in pista all’autodromo di Franciacorta Daniel Bonara, poi sono seguite le visite alla scoperta del territorio e ci sarà poi il pranzo a Rovato.
Un raduno che anche quest’anno prosegue la sua finalità benefica e che è stato patrocinato dal Ministero degli Interni, dalla Regione Lombardia, dall’Anas Gruppo FS Italiane, dalla Provincia di Brescia, dalla Camera di Commercio di Brescia, dalla Fidal Lombardia, AIB, Apindustria, CNA Brescia, MWVCC Brescia, CFP Zanardelli Chiari, Fondazione Morcelli-Repossi Chiari, dai Comuni facenti parte della Franciacorta e da tantissimi altri enti. Inoltre, quest’anno c’è anche il patrocino anche dalla Commissione Europea.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Leggi anche:  Presentata la lista della Lega di Chiari alla presenza di Grimoldi