A soli 28 anni è fondatore di una delle piattaforme di coworking più famose al mondo. Si tratta di Davide Dattoli, ragazzo originario di brescia, tra gli under 30 più influenti al mondo nel suo campo.

Le origini

Nato in una famiglia di imprenditore, papà ristoratore e mamma organizzatrice di eventi. Dopo il liceo e l’università alla Liuc, ha intrapreso una carriera che lo ha portato a fondare, Talent Garden. Una piattaforma di coworking con sedi a Brescia e a Milano che tiene la barra dritta nonostante la crisi economica formando ogni anno dai 200 ai 500 giovani.

Le motivazioni della nomina

Obiettivo del progetto, creare qualcosa che fosse in grado di far coesistere e collaborare professionisti e freelance, ‘techies’, ‘startupers’ e investitori, e tutti coloro che si impegnano quotidianamente nel creare relazioni, prodotti e carriere. Rendendo la tecnologia uno strumento al servizio del benessere lavorativo. Un progetto innovativo che ha raccolto 12 milioni di euro di investimenti, e che lo ha fatto entrare di diritto nella lista dei 30 under 30 più influenti di Forbes.

Leggi anche:  Cinghiali: attivo il piano di caccia in selezione

TORNA ALLA HOMEPAGE