Sembrano non aver mai fine i casi di auto date alle fiamme a Provaglio. Dopo l’arresto, di una decina di giorni fa, di Stefano Taglietti, accusato di essere stato l’artefice dei precedenti casi, ora sembra essere apparso un nuovo soggetto a far seguito al suo operato.

Nuovo caso di auto bruciata

Fuoco e fiamme hanno completamente distrutto un’ utilitaria, in via combattenti, vicino al centro del paese, stesso modus operandi, innesto con diavolina e carta. Sono intervenuti sul posto, per spegnere l’incendio, i vigili del fuoco di Sulzano e Brescia. Presenti anche i carabinieri di Palazzolo.