Altro che una serata di festa, per un gruppo di adolescenti Halloween è stata l’occasione per compiere una serie di atti vandalici

Gli atti vandalici

Uno scherzetto di cattivo gusto quello messo in atto da un gruppo di ragazzi che ha trasformato la notte di Halloween in un pretesto per deturpare l’arredo urbano nella frazione della Pieve Vecchia di Manerba. Pali ribaltati, segnali stradali divelti, centraline prese d’assalto, staccionate rase al suolo, cestini rovesciati e non solo. Le bravate messe in atto durante una notte di “divertimento” si trasformeranno in pene severe e multe salate, come sottolinea anche il sindaco Isidoro Bertini, indignato per l’accaduto. Nella zona tra il porto Torchio e la frazione della Pieve vi sono alcune telecamere che potrebbero avere ripreso quei vandali che, durante la vigilia di Ognissanti, hanno compiuto un vero e proprio scempio. Nel frattempo i carabinieri hanno aperto un’indagine per identificare i colpevoli. Un danno materiale e morale al paese che pesa sulle spalle di tutta la comunità, comunità che ora si sta facendo sentire: alcuni testimoni, stanchi di una situazione che si protrae da alcuni mesi, hanno pubblicato fotografie sui social e si sono fatti avanti per dare il loro contributo ed aiutare nell’identificazione dei colpevoli.

Leggi anche:  Meteo Brescia, da venerdì una nuova perturbazione

TORNA ALLA HOME PAGE