La festa Pà e salàm non ha deluso le attese a Montirone.

Nona edizione

In migliaia gli avventori alla tradizionale festa Pà e salàm di Montirone dove a farla da padrone sono stati buon cibo, piatti tipici e ottima compagnia. Ventidue gli stand presenti, oltre alle attività della piazza, artisti in strada e battesimo della sella a cura della Asd Prima Classe, per i più piccoli, il tutto accompagnato dalla musica live “Meccaniska”. Perfetta la macchina organizzativa  che ha visto impegnati la Protezione Civile, la Polizia Locale e la Croce Rossa a vigilare la serata.

La sfida

All’interno della serata anche la gara del “Salam po bù”, il salame più buono, con la vittoria di Alessandro Maffezzoni. E’ stato lui ad avere la meglio sugli altri 19 concorrenti. A convincere i giudici sono stati il profumo, la consistenza, la stagionalità e il gusto che ha evocato alla mente dei giudici il “salame della nonna” mandando in estasi i loro palati esigenti.