Nessuna scena di un  film né ricordi di un passato appartenuto un tempo ad alcune zone d’Italia, ma la realtà. Che magari fa anche sorridere, ma solo perché nessuno si è fatto male. E solo per un caso perché quando l’uomo ha gettato la lavatrice dal suo appartamento del terzo piano  di un immobile di Desenzano non ha controllato prima che in strada non ci fosse nessuno

L’episodio

L’incredibile episodio si è verificato in via Garibaldi, a Desenzano, ed è stato ripreso in diretta da un vicino di casa, con le immagini ora a disposizione degli inquirenti per cercare di capire non tanto quanto accaduto (perché è chiarissimo) piuttosto l’autore del gesto. Quel che è certo è che da un appartamento posto al terzo piano di un immobile di via Garibaldi qualcuno, evidentemente preso da un raptus di follia, ha lanciato in strada una lavatrice. Sull’autore del gesto c’è ancora uno stretto riserbo. Gli uomini del Commissariato hanno individuato l’abitazione da cui è stato effettuato il “lancio” e si sa che è intestato a un sudamericano, ma non si ha ancora alcuna certezza sull’autore del gesto perché potrebbe anche essere stato un ospite. Quel che è certo è che l’elettrodomestico è precipitato al suolo e che si è frantumato. E, soprattutto, che non ha colpito nessuno. Ma questo è stato solo un (fortunato) caso. Le indagini sull’identificazione del responsabile vanno avanti: venisse scoperto rischia un’ammenda di 206 euro e un mese di carcere.

TORNA ALLA HOME PAGE