Una segnalazione partita da Passirano da parte di alcuni contadini, ha dato inizio alla maxi operazione di recupero dei malcapitati animali. I piccoli porcellini d’India, sono stati ipoteticamente abbandonati da qualche allevatore o da un privato che ha perso il controllo della situazione.

Come funghi tra la vegetazione

“I musetti dei roditori spuntavano come funghi”, ha commentato la coppia, marito e moglie, che hanno segnalato il ritrovamento all’O.I.P.A. di Brescia, (organizzazione internazionale per la protezione degli animali).

Le guardie eco-zoofile del nucleo, si sono precipitate sul posto nella campagna passiranese per le valutazioni del caso e l’eventuale recupero. Una volta accertati del numero degli esemplari, come da prassi, sono state allertate la Polizia Locale e l’Ats del distretto di Rovato. A dar manforte durante l’operazione di cattura delle bestioline, inoltre vi è stato l’intervento di un’associazione amica, Legambiente del circolo Franciacorta.

“Una cattura non facile, perché nel frattempo si spostavano spaventate e disorientate”, hanno commentato i volontari. Un intervento che con la collaborazione di tutti si è concluso positivamente con la messa in sicurezza dei roditori.

Leggi anche:  Grande Festa in Valtènesi per i 70 anni della Fiera del Vino di Polpenazze

Un sequestro per abbandono

83 in totale, 33 maschi e 50 femmine, di cui 19 già gravide in stato avanzato, che presto termineranno la gestazione. Essendo un reato quello di abbandono di animale, le guardie hanno proceduto con una comunicazione di notizia di reato alla prefettura di Brescia. I porcellini ora sono al sicuro, ma hanno bisogno di trovare una nuova casa. Nel frattempo si procederà con un affido giudiziario per tutti coloro che vorranno adottare, in attesa che il giudice confermi la confisca e nella speranza, che il rito sia il più breve possibile così da poter confermare l’affido definitivo.

Info per adozione

Per tutti coloro che fossero seriamente interessati ad adottare qualcuno dei porcellini, possono contattare i numeri dei volontari OIPA qui di seguito: 338-1369910 e 3473238073

TORNA ALLA HOME