400mila euro per la riqualificazione dell’ex cinema Casinò di Gardone Riviera.

Questa è la somma che l’amministrazione gardonese è riuscita ad ottenere a seguito della candidatura al bando «Beni Aperti 2018», dove si è classificata al sesto posto con il progetto «Riqualificazione ex cinema Casinò per lo sviluppo culturale e turistico». L’annuncio è stato dato questa mattina (lunedì 20 maggio) in conferenza stampa nella sede dell’Ipseoa Caterina De’ Medici a Gardone Riviera.

Sono intervenuti il primo cittadino Andrea Cipani, Nicola Gallinaro direttore del Gal Garda Valsabbia 2020 e Venceslao Boselli dirigente scolastico dell’Ipseoa Caterina De’ Medici.

Un lavoro di squadra

Alla richiesta avanzata da parte del comune di 411mila euro, ne sono stati riconosciuti 400mila:

«Questi 400mila euro si vanno ad assommare al milione e 400mila euro che questa amministrazione è riuscita a portare a casa. Di questi 400mila euro, circa 350mila rimarranno a disposizione del comune mentre gli altri saranno usati per la realizzazione del partenariato tra il comune, la Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano, l’Ipseoa Caterina De’ Medici e il Gal» ha dichiarato il primo cittadino.

Al centro della candidatura presentata stanno i lavori di completamento della struttura dell’ex Casinò dove il soggetto protagonista è il comune con la partecipazione anche della Comunità Montana Alto Garda Bresciano. Lavori che avrebbero dovuto avere inizio a fine 2018 ma che per lungaggini burocratiche sono stati posticipati e, a breve, dovrebbero partire.

«Il lavoro di squadra è stato davvero importante. Quando Cariplo ci ha chiesto cosa avremmo voluto fare all’interno dell’immobile in questione, il comune ha pensato, complice la vicinanza dell’istituto alberghiero, di dar vita ad un qualcosa che potesse coinvolgere anche i giovani. Abbiamo così pensato a dei moduli che prevedono l’organizzazione di attività come conferenze ed eventi culturali per una somma pari a 150 mila euro e un programma di laboratorio per una somma pari a 37mila euro. Il tutto accompagnato da un’importante campagna di comunicazione che renda leggibile sul territorio quanto viene svolto. L’attività di gestione e valorizzazione dello spazio vedrà il coinvolgimento anche del Consorzio Lago di Garda Lombardia che già lo occupa. Si darà vita a progetti capaci di coinvolgere il più possibile non solo i giovani ma le varie identità del territorio» ha spiegato Nicola Gallinaro.

Leggi anche:  Come si gioca a morra? Ve lo spiegano quelli di Barbariga

Un’opportunità di crescita professionale per gli studenti

L’ipseoa Caterina de’ Medici ha dato la piena adesione a compartecipare a tutte le iniziative culturali che verranno organizzate dal comune nei locali dell’ex cinema Casinò offrendo le competenze sue proprie, per esempio il servizio catering al termine di conferenze, convegni ed eventi culturali in genere.

A ciò si aggiunge inoltre la possibilità per i ragazzi di un’esperienza lavorativa all’interno del ristorante attualmente presente nell’edificio dell’ex Casinò. L’idea è infatti quella di metterlo a disposizione degli studenti nel giorno di chiusura, consentendo loro di espletare una volta a settimana le loro lezioni in orario mattutino ( e quindi relativamente al servizio del mezzogiorno):

«Ciò permetterebbe agli studenti di vivere l’esperienza in maniera continuativa per tutto l’anno a differenza di quanto stato fatto fino ad ora, ovvero una full immersione di due/ tre settimane di lavoro in diverse strutture della zona. Sicuramente ciò garantirebbe loro una maggiore e migliore riflessione sulla professione, oltre che essere un’esperienza preziosa da inserire nel curriculum. Anche l’alternanza scuola lavoro assumerebbe così una valenza diversa. Si tratta di un’ esperienza pilota che, se di di successo potremmo replicare. L’inizio delle attività è previsto tra un anno o poco più» ha dichiarato il preside Venceslao Boselli.

TORNA ALLA HOMEPAGE