Un pannello commemorativo per non dimenticare il primo bombardamento di Palazzolo sull’Oglio.

Per non dimenticare il primo bombardamento

Si è svolta stamattina in paese la cerimonia commemorativa per il 75esimo anniversario dal bombardamento del ponte ferroviario che collega la provincia di Brescia a quella di Bergamo, al parco fluviale Gianpiero Metelli e poi in sala civica.

Alle 10.30 le autorità locali, i cittadini e le istituzioni si sono trovati davanti al monumento alla Resistenza nel piazzale Giovanni XXIII, per poi, dopo un colpo di sirena attraversare andare in sala civica e non al parco come previsto per scongiurare il maltempo.

Il pannello commemorativo

Una giornata organizzata grazie allo sforzo corale dell’Amministrazione comunale,  dell’associazione Cicogna Rampana, l’Anpi e l’Ekoclub più diversi circoli del paese. Prima di scoprire la targa commemorativa, oltre ai saluti, il momento più importante è stata la testimonianza di tre palazzolesi testimoni oculari del bombardamento che hanno raccontato cosa è successo davvero quel giorno: la paura, la fuga, l’arrivo degli aerei e i momenti drammatici e solo dopo la sirena. Sono state ricordate le vittime uccise dagli ordigni, non solo durante il primo ma durante tutta la seconda Guerra Mondiale. Il sindaco Gabriele Zanni ha sottolineato il valore di questa giornata, del ricordo di questi episodi che fanno parte della memoria collettiva palazzolese.

Leggi anche:  Suona l'allarme nella notte, tentata rapina al bancomat di Pontevico

TORNA ALLA HOME