Protezione Civile all’opera per ripulire il Monte Netto: i gruppi di Poncarale e Azzano-Capriano si sono rimboccato le maniche in occasione della giornata del Verde Pulito.

Ripulire il Monte Netto

Sacchi di sporco, spazzatura varia, rifiuti industriali e perfino olio per motori usato. E’ l’altra faccia del Monte Netto, spesso nascosta, altre volte ben in vista in mezzo a alberi, fiori e vigneti. Per ripulire questo lato del parco regionale i volontari dei gruppi di Protezione civile di Poncarale, assieme ai colleghi di Azzano e Capriano, si sono messi all’opera trascorrendo la loro domenica con guanti e sacchi per la raccolta. Il risultato? Duecento chili di rifiuti raccolti: duecento chili di inciviltà rimossi per fare respirare di nuovo il verde. “Ringraziamo i cittadini che hanno partecipato a questa giornata – hanno commentato dal gruppo di Poncarale – L’inciviltà non ha fine”.

TORNA ALLA HOME PAGE