A Brescia arriverà un quadro di Picasso in anteprima mondiale. Assieme ad esso tante altre opere, conservate in collezioni private.

Picasso a Brescia

Palazzolo Martinengo ospiterà una mostra con più di 100 opere. Fra tutti spicca un quadro di Picasso che verrà esposto in anteprima mondiale. Si tratta di Natura morta con testa di toro, datato 1942.

I pittori esposti

Nel percorso espositivo ci saranno i lavori dei più illustri pittori bresciani (Basiletti, Inganni, Filippini, Bertolotti, Soldini) seguiti dai quadri dei pittori ottocenteschi Boldini, De Nittis, Fattori, Zandomeneghi.  Si passerà poi alle sperimentazioni d’avanguardia dei Futuristi Balla, Boccioni e Depero e poi le tele metafisiche di De Chirico, Savinio e Severini. Non macheranno esponenti degli anni Venti e Trenta del Novecento. Infine il visitatore approderà alla nuova Arte informale, nata come reazione alla Seconda Guerra Mondiale. L’intento di Fontana, Burri, Vedova e Manzoni fu quello di cercare una nuova via espressiva rispetto a qualsiasi forma, figurativa o astratta, costruita secondo canoni razionali rapportabili alla tradizione pittorica precedente.

Leggi anche:  Sospeso per 30 giorni il Bar Fontana di Brescia

La mostra

L’esposiizone si intitolata “Picasso, De Chirico, Morandi: 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane”. Aprirà sabato 20 gennaio e rimarrà aperta per 20 settimane.

Orari e biglietti

La mostra sarà chiusa il lunedì e martedì, mercoledì, giovedì e venerdì sarà aperta dalle 9 alle 17.30, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 20.

Il costo del biglietto è di 10 euro per l’intero, 8 per il ridotto e 5 per le scuole.