Si sono calati dal soffitto, hanno sfondano due muri e messo in ginocchio il commerciale Le Arcate di Manerbio: la banda del buco ha colpito pesantemente questa notte,  verso le due, svaligiando tre negozi e fuggendo con un bottino di circa 60mila euro.

La banda del buco colpisce

Un furto piovuto dal cielo, quasi letteralmente. E a farne le spese è stato il centro commerciate Le Arcate, in via Cremona, dove nella notte una banda di ladri ha svaligiato tre negozi fuggendo con migliaia di euro di refurtiva. I ladri (due, come testimoniato dalle immagini della videosorveglianza) si sono calati nella struttura come degli 007, ma vestiti di bianco. Passando dal sottotetto si sono intrufolati nei condotti dell’aria e hanno sfondato il soffitto del primo negozio, l’agenzia di viaggi Mareando, dove hanno scassinato la cassaforte e messo nel sacco circa 8mila euro (le caparre dei viaggi dei clienti). Nemmeno le pareti li hanno fermati: la banda infatti ha sfondato non uno, ma due muri, aprendosi di forza una via per il negozio d’abbigliamento Amà, dove ha sottratto il fondo cassa di un centinaio di euro, e la profumeria Rosa. Proprio qui hanno messo in atto il grosso del colpo.

Via con 60mila euro

Cinquantamila euro in profumi, borse, bigiotteria e cosmetici. Ad essere risparmiati dalla razzia solo i prodotti meno costosi: per le grandi marche, invece, nulla da fare. Davanti agli occhi dei titolari, questa mattina, scaffali mezzi vuoti, la cassa distrutta e un buco enorme nella parete a testimoniare il passaggio della banda. La conta dei danni è ancora in corso, ma la stima si aggira intorno ai 50mila euro. “La videosorveglianza mostrava due persone incappucciate, vestite di bianco – ha raccontato la titolare Francesca Boldoni, che da 18 anni lavora nel suo negozio – Pare che questa non fosse la prima incursione e che la notte prima si fossero già introdotti per staccare l’allarme. La vigilanza era passata, ma non hanno notato nulla di strano. Stanotte invece hanno agito indisturbato, nel mio negozio sono rimasti circa un’ora e mezza”.

Leggi anche:  Arrestato a Manerbio "Il Baffo", il pusher della Bassa

Le indagini

Così come sono entrati, i ladri sono risaliti nel condotto dell’aria portando con sè il grosso bottino, sono usciti dal centro e sono fuggiti. Le immagini della videosorveglianza (quelle della profumeria, della galleria interna e del parcheggio: nessun dispositivo invece avrebbe ripreso il furto nell’agenzia di viaggi e del negozio di abbigliamento) sono al vaglio del carabinieri della compagnia di Verolanuova, che stanno conducendo le indagini del caso.

TORNA ALLA HOME PAGE