Sono stati denunciati a piede libero per tentata rapina mano armata in concorso i due fratelli responsabili del tentato colpo al negozio DiPiù di Pontoglio. I due sono stati individuati dai carabinieri della stazione di Chiari dopo aver visionato le videocamere del negozio steso e quelle comunali.

Chi erano i malviventi

Sono due fratelli di Chiari, classe 1992, uno, e 1982, l’altro. Il primo è residente a Pontoglio, luogo della tentata rapina, con la compagna, il secondo a Chiari, anche lui con la compagna. I volti sono noti alle forze dell’ordine, e sono stati scoperti anche se indossavano un cappellino. Uno, gli uomini dell’arma, lo hanno trovato in una pizzeria di Chiari, l’altro l’hanno atteso mentre rientrava a casa.

Le dichiarazioni del ragazzo 18enne che ha bloccato i due criminali

E’ stato un ragazzo, Luca Beluzzi, figlio della titolare del negozio, da anni nel settore, a sventare la rapina. “Ero alla cassa, stavo dando un’occhiata così al negozio – ha detto Luca, che si è da poco diplomato all’Itis i Palazzolo – Ho visto questi ragazzi italiani avvicinarsi e uno ha tirato fuori il coltello da macellaio conficcandolo alla cassa. Dopo una colluttazione, ho continuato ad urlare “nonna! nonna!, perché nel negozio c’era anche lei. Loro mi hanno spintonato, ma non hanno mai alzato il coltello perché gli ho afferrato la mano. Dopo un po’ se ne sono andati, li ho rincorsi per un po’ ma senza prenderli”.

Leggi anche:  Caduta da bici a Pontoglio e tante emergenze a Brescia SIRENE DI NOTTE

TORNA ALLA HOME