Il nuovo numero di Chiariweek è in edicola con un servizio speciale per fare il punto sul focolaio delle infezioni da Meningococco C.

Il nuovo numero di Chiariweek è in edicola

Questa settimana in apertura della prima pagina il servizio per fare il punto sul focolaio di Meningococco C che sta interessando il Basso Sebino e la Valcalepio. Nel giro di un mese sono stati registrati quattro casi (due, purtroppo, risultati fatali) tra la sponda bergamasca del Sebino e la Valcalepio. Le Autorità politiche e sanitarie si sono mobilitate prontamente e hanno istituito una cintura di sicurezza che coinvolge anche Iseo, Paratico e Capriolo. In questi giorni migliaia di persone si sono messe in coda fuori dagli ambulatori straordinari per vaccinarsi.

Ad Adro invece è spuntato un accordo fra l’ordine dei Carmelitani scalzi e Terra Moretti per la realizzazione della “tangenzialina”. Il colpo di scena è arrivato con una comunicazione protocollata in Municipio prima di Natale. Un documento con cui l’Ordine dei Carmelitani Scalzi annunciava di aver definito con la società Terra Moretti la cessione dell’area destinata al passaggio della “tangenzialina”. Gli ultimi sviluppi su una vicenda che si trascina da anni sono scritti nero su bianco nella delibera numero 160 della Giunta comunale. «A fronte della cessione a favore dei Carmelitani Terra Moretti rinuncia al contenzioso con l’Amministrazione comunale», si legge nell’atto pubblicato all’albo pretorio, con cui è stato approvato il progetto definitivo/esecutivo dell’opera.

Leggi anche:  Meningococco: richiesta all’Enel l’attivazione per la tutela dei lavoratori

Chiari invece dice addio a Stefano Antonio Lecchi, colonna portante del mondo del calcio e dello sport locale. A Trenzano invece il sindaco Spalenza ha fatto causa a un profilo Facebook fake per

Inizio del 2020 amaro per gli operai dello storico stabilimento di via Primo Maggio a Rovato: l’azienda di stampi chiude i battenti dopo trent’anni e i lavoratori sono in mobilità.

A Cologne invece il nuovo polo industriale che si insedierà tra via Sant’Eusebio, via Santa Maria e via Dante Alighieri cambierà il volto della periferia del paese. A scomputo degli oneri sono previste opere di infrastruttura pubblica e l’area per costruire la nuova caserma carabinieri.

Tutte le notizie sul numero di Chiariweek in edicola da oggi, venerdì 10 gennaio.

TORNA ALLA HOME PAGE