I 45 anni dell’Avis Trenzano hanno caratterizzato la giornata di domenica 16 settembre.

L’anniversario

In paese non solo le centinaia di volontari e donatori trenzanesi e cossiranesi, ma anche delegazioni provenienti da Brescia e provincia.

La giornata

Dalle prime ore della mattinata il corteo degli avisini si è riunito a Cossirano per un momento solenne al monumento dei caduti. L’adunata è avvenuta poi in piazza del Volontario dove ha sede il circolo dell’Avis Trenzano. I partecipanti hanno onorato poi il monumento dei caduti e quello dedicato ai donatori in paese per poi dirigersi in chiesa. Nella parrocchiale di Santa Maria Assunta si è celebrata una messa con i gruppi avis e le associazioni trenzanesi. Presenti anche molti volti della politica locale. Alle 11.30 nell’auditorium Padovani si sono tenute le premiazioni dei donatori storici. Sul palco anche il presidente Vito Bracca, il sindaco Italo Spalenza e i fondatori della storica sede. In tanti hanno ricevuto un riconoscimento per le donazioni.

La storia

Il gruppo nacque dall’idea di Franco Nodari, don Gianni Bracchi (curato trenzanese) e Franca Baronchelli. La data ufficiale è il 27 giugno 1973. Importante fu il sodalizio con i colleghi di Orzivecchi, poiché si necessitava allora di oltre 40 tesserati.

Leggi anche:  Seniga in festa con Avis e Aido

Nell’edizione di venerdì prossimo ampio spazio alla gallery dei premiati per i 45 anni dell’Avis Trenzano.