I Carabinieri hanno arrestato, venerdì 15, due pregiudicati di 37 e 47 anni, rispettivamente residenti a Darfo e Artogene.

Spaccio al dettaglio di cocaina

I due malviventi avevano creato nella città termale un illecito giro d’affari legato allo spaccio al dettaglio di cocaina. L’indagine era già partita nel 2018 in seguito ad alcuni sequestri di polvere bianca. Attraverso l’analisi di tabulati telefonici, pedinamenti di acquirenti e assunzione di testimonianze si è potuta ricostruire l’attività messa in piedi dai due. Le cessioni avvenivano a domicilio su richiesta dei clienti o in alcuni locali al centro di Darfo infatti i due pusher non volevano che i tossicodipendenti andassero a casa loro per non destare sospetti. Il 37enne, al quale era già stata ritirata la patente da diversi anni, aveva bisogno di essere accompagnato dal socio per la sua attività criminale. Tra il 1018 e il 2019  i militari hanno accertato circa 400 cessioni di droga, gli acquirenti dei due arrestati erano circa una quarantina.

TORNA ALLA HOME PAGE