Un anno fa la tempesta Vaia, nel Triveneto,  aveva fatto strage di alberi. Una delle più violente perturbazioni della storia ha lasciato segni indelebili in una vasta zona del nord d’Italia che ha visto cadere più di 14 milioni di alberi, abbattuti dalla furia di venti che soffiarono a velocità che superavano anche i 200km/h. La Regione Lombardia oggi ha approvato la graduatoria relativa alla misura per il ripristino dei danni alle foreste (operazione 8.4.01 del Piano di Sviluppo Rurale). Lo stanziamento finanzia il recupero dei boschi danneggiati dagli eventi dovuti alla tempesta Vaia, come schianti da raffiche di vento, nubifragi o trombe d’aria.

Altri 4 milioni per le foreste

“La Regione Lombardia non lascia soli i Comuni e le Comunita’ montane – ha spiegato l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi, promotore dell’iniziativa – Dopo la tempesta Vaia dello scorso ottobre avevamo già stanziato 7 milioni di euro per finanziare 108 interventi immediati. Ora mettiamo altri 4 milioni di euro per azioni di prevenzione e di ripristino delle foreste danneggiate dalle calamita’ naturali.”

LEGGI ANCHEUn anno fa la tempesta Vaia tra Veneto e Trentino VIDEO

Finanziati 21 progetti nel bresciano

I fondi finanziano 29 progetti (1 nel bresciano), tutti quelli ammessi a istruttoria, presentati da enti di diritto pubblico, consorzi forestali, privati proprietari o possessori di boschi. “Finanziamo in conto capitale il 100% delle spese per il taglio di piante morte o danneggiate, l’esbosco dei tronchi, piste temporanee di esbosco, spese generali per progettazione e direzione lavori – ha aggiunto Rolfi – I danni maggiori si erano verificati in Valcamonica e in Valtellina. Vogliamo lavorare con tutti gli attori della montagna per trasformare le nostre foreste in una straordinaria risorsa per l’economia della nostra regione. Nel Psr 2021-2027 dedicheremo alla valorizzazione della filiera bosco-legno una misura specifica”.

Leggi anche:  Lavoro in nero e caporalato: chiuso un laboratorio tessile

– BRESCIA (21 PROGETTI PER 3 MILIONI E 126 MILA EURO)
CONSORZIO FORESTALE PIZZO CAMINO BORNO 149.949,32
AZ. AGR. LA BOSKIVA VEZZA d’OGLIO 80.391,31
COMUNITA’ MONTANA DI VALLE TROMPIA GARDONE VAL TROMPIA 256.211,99
COMUNITA’ MONTANA DI VALLE TROMPIA GARDONE VAL TROMPIA 327.612,99
CONSORZIO FORESTALE E MINERARIO DELLA VALLE ALLIONE PAISCO LOVENO 399.999,36
CONSORZIO FORESTALE E MINERARIO DELLA VALLE ALLIONE PAISCO LOVENO 399.999,36
ASSOCIAZIONE AGRARIA FRAZIONISTI DI ASTRIO BRENO 264.220,31
CONSORZIO FORESTALE BASSA VALLE CAMONICA DARFO BOARIO TERME 70.046,60
AZIENDA AGRICOLA MOSCARDI BRENO 27.105,33
COMUNE DI COLLIO 217.159,86
CONSORZIO FORESTALE ALTA VALLE CAMONICA EDOLO BS 108.948,59
AZIENDA AGRICOLA SHANTY MAE’ COCCAGLIO 72.223,66
AZIENDA AGRICOLA RAMBALDINI COLLIO BS 93.085,
STAGNOLI PIERGIORGIO BRESCIA BS 167.375,03
CONSORZIO FORESTALE ALTA VALLE CAMONICA EDOLO BS 149.572,69
PEZZEDA LEGNAMI COLLIO 22.080,07
TANGHETTI DIEGO BOVEGNO 24.786,74
CONSORZIO FORESTALE DUE PARCHI VIONE BS 102.543,91
TABONI ANASTASIA BRENO 69.125,71
CONSORZIO FORESTALE DUE PARCHI VIONE 66.653,55
CONSORZIO FORESTALE DI NASEGO LODRINO 57.240,01

TORNA ALLA HOME PAGE