Torna in campo la Savallese Millenium Brescia, attesa nella domenica pomeriggio del PalaGeorge di Montichiari dall’ostacolo Golem Olbia dopo la doppia sosta dettata da Final Four (sabato e domenica) e turno di riposo (mercoledì).  All’andata le Leonesse si imposero con un netto 3 a 1, ma i tanti upset visti durante l’infrasettimanale (sconfitte pesanti per Chieri, Marignano e Mondovì) impongono alta concentrazione e nessun calo di tensione per evitare di lasciare punti per strada. La classifica vede attualmente Brescia al quarto posto a -4 dalla vetta ma con una gara in meno rispetto alle tre che la precedono, per un virtuale secondo posto. Dall’alto lato, Olbia agli antipodi con un quart’ultimo posto che costringe le isolane a scendere in campo per conquistare importanti punti salvezza.

Sestetti iniziali con l’ormai tradizionale Savallese Millenium fatta da Gioli e Veglia al centro, posto quattro per Villani e Dailey, diagonale forte con Prandi e Decortes e Parlangeli libero. Per Olbia l’head coach Pasqualino Giangrossi sceglie Spinello incrociata a Soos, Melli e Uchiseto in banda, Cecconello e Bartolini al centro e Barbagallo libero.

Primo ruggito: Savallese in scioltezza fa 1-0 (25-16)

Primo parziale in totale controllo per Brescia: lo strappo arriva fin dalle battute iniziali con le Leonesse che scappano 13-7 e le isolane che non riescono a rispondere per le rime. Bene l’intero sestetto scelto da Mazzola, con nota di merito all’affinità di palla tra Prandi e Gioli, in grande crescita. A chiudere il primo parziale 25-16 è la statunitense Cat Dailey (5 punti per lei nel set).

Parziale sul filo, ma Brescia allunga 2-0 (26-24)

Regna l’equilibrio nel secondo set con la formazione ospite che aggiusta ricezione e contrattacco e inizia con il piglio giusto, conducendo fino a metà parziale. La maggiore qualità di Brescia sale in cattedra, ma non basta per segnare il solco ed è Olbia a conquistare il primo set-point portandosi sul 23-24. L’1 a 1 spaventa le Leonesse che annullano il set-point, si portano avanti e chiudono alla prima occasione buona con capitan Prandi che s’inventa l’attacco del 2-0: 26-24 e Leonesse in doppio vantaggio.

Leggi anche:  Energia pura per il saggio dell'Officina della danza franciacorta

Savallese non sbaglia e chiude 3-0 (25-18)

Ritrova il ritmo giusto la Savallese Millenium Brescia e archivia in tre set la pratica Golem Olbia. Come visto spesso in questa stagione, i vari ruggiti di Brescia nei finali di set – spesso chiusi proprio in rimonta ai vantaggi – hanno effetti letali sulle avversarie che faticano a ritrovare la lucidità giusta. Le Leonesse ringraziano e chiudono in scioltezza grazie alla solita Cat Dailey, nella veste di set-ender quest’oggi.

Premio di Mvp a Simona Gioli con 11 punti tra cui 3 «muroni»: la classifica resta sorridente con il secondo posto virtuale (quarto effettivo) confermato. Dagli altri campi netta imposizione di Cuneo nel derby piemontese con Chieri (3-0), fa rumore la caduta di Soverato nel match con Club Italia (0-3), mentre non sbaglia la capolista Mondovì  che chiude in tre set la pratica Perugia e rimane in vetta.

Prossimo impegno in programma domenica prossima in quel di Trento, formazione mai sconfitta in precedenza dalle Leonesse: un nuovo esame per proseguire il sogno di vertice.