Gara2 non si concretizza il miracolo del Trenzano Basket, che perde contro i rivali del Izano.

Trenzano perde la finale play off

Il tabellone del palazzetto dello sport di via Marconi parla chiaro: Pitra Trenzano – Etiqube Izano 54-70. Una serata da sogno che si è infranta dinnanzi alla concretezza dei rivali cremonesi. Il PalaLoggia ha però registrato un tutto esaurito sugli spalti con oltre 400 persone a tifare per gli arancio-blu.

I parziali e la gara

Non c’è storia nelle cifre e nei tabellini. Gli avversari dominano il primo, il terzo e il quarto tempo, lasciando le briciole ai ragazzi di coach Moretta solo nel secondo tempo. Sul parquet del palazzetto trenzanese hanno arbitrato Montanari e Gianfreda.

In campo per la Pitra Trenzano Guerrato, Colombo, Franchi, Drera, Giacomelli, Tomasoni, Borghi, Festa, Fraccalini, Castagnola, Morgani e Parzani.

Le ultime speranze

Negli ultimi dieci minuti con gli uomini di coach Moretta continuano a far fatica tremendamente in attacco e Izano che incrementa il margine.

Al minuto 33 gli ospiti toccano il massimo vantaggio segnando sul tabellone il punteggio di 45 a 60. Altra tegola invece per i locali che poco dopo perdono Drera per infortunio.

Leggi anche:  All'oratorio di Verolanuova festa del basket

I trenzanesi però fanno quadrato attorno alle ultime speranze mettendo a segno una serie di punti positiva che però non basta a riacciuffare i rivali che ottengono la promozione diretta in D.

La speranza della serie D non si ferma però a questa sconfitta

In Lega Basket però si sono accorti del “miracolo arancio-blu” del team locale e resta ancora accesa la speranza di un salto di categoria con un probabilissimo ripescaggio. Da anni infatti la scuola cestistica locale cura un vivaio di giovani ricco ed attivo e questo, assieme ai coefficienti dell’ottima stagione appena conclusa, vedrebbe Trenzano tra i candidati al ripescaggio. Gli appassionati della palla a spicchi tengono incrociate le dita…