Comunque vada, il risultato del 2017 è superato. Prosegue il cammino della Germani Brescia nella Coppa Italia di basket; dopo la Virtus Bologna, è Cantù ad arrendersi alla Leonessa che conquista la finale.

Quasi sempre avanti

Parziali di fine quarto sempre con la testa avanti per la Germani di coach Diana, che però subisce un potente break nel finale di partita dopo aver toccato addirittura un +10 di massimo vantaggio. Un super Charles Thomas, acciaccato e alla fine colto da crampi, trascina i brianzoli di coach Sodini all’overtime; ma alla fine nonostante qualche libero sbagliato di troppo, Brescia passa. 82-87 il punteggio finale dopo 45 minuti di passione, con una tripla del solito Luca Vitali a spezzare l’equilibrio dando il temporaneo +3 alla Germani. I due fratelli “intercambiabili” (il più giovane è Michele) sono ormai l’anima della squadra, che ha retto nonostante un guaio fisico per David Moss.

Tabellino e statistiche

Brescia-L. Vitali 19, Moore 15, Moss 5, Landry 17, Hunt 9; Traini 3, M. Vitali 10, Mastellari ne, Sacchetti 5, Ortner 4

Cantù-Smith 19, Parrillo 11, Chappell 17, Thomas 20, Burns 11; Cournooh 4, Raucci, Pappalardo ne, Tassone, Maspero, Crosariol ne.

Statistiche Brescia-Tiro da due 44%, da tre 31%, liberi 73%; 12 perse, 8 recuperate, 49 rimbalzi (Hunt 11, Moore e L. Vitali 9), 17 assist (L. Vitali 4)

Leggi anche:  All'oratorio di Verolanuova festa del basket

Statistiche Cantù-Tiro da due 41,5%, da tre 38%, liberi 64%; 16 perse, 4 recuperate, 42 rimbalzi (Burns 14, Chappell 13), 13 assist (Smith 4)

La finale

Sfida tutta lombarda con Cremona saltata. La sfida che vale la coccarda tricolore si gioca con Torino domani alle 18, sempre al Mandela Forum di Firenze. Per la società nata nel 2009 la finale di Coppa Italia è per ora il culmine di una scalata rapidissima al mondo del basket italiano, dopo la promozione in A del 2016 e la semifinale persa dello scorso anno (dall’arbitraggio molto discusso) contro Venezia. Da valutare le condizioni di Moss, mentre la stanchezza sarà più o meno simile; infatti anche Torino ha dovuto sudare molto per eliminare Cremona, 92-87 il punteggio dopo i supplementari. Non ci sarà quindi il derby tra Romeo e Brian Sacchetti, padre e figlio rispettivamente coach di Cremona (e ct dell’Italia) e ala di Brescia.