Manerba, presentati i candidati di «Noi Con L’Italia».

L’evento

Sono stati presentati sabato 3 febbraio all’Agriturismo La Filanda di Manerba del Garda i candidati di «Noi Con L’Italia» che correranno alla elezioni politiche e regionali del prossimo 4 marzo. Presenti Flavio Tosi, Silvia Razzi, bresciana candidata per il Senato, Federica Trebbi e Andrea Massi, entrambi candidati per le regionali.

Flavio Tosi

«Noi Con L’Italia è un lista civica nella quale si sono unite tutte le varie aree del centro destra. Il nostro scopo è quello di creare un’unica alleanza, fatta di persone più che di simboli, che possa supportare il centrodestra».

Silvia Razzi

Silvia Razzi, ex assessore al turismo della provincia di Brescia, sarà invece la seconda nella lista plurinominale (Brescia-Bergamo) di Nci. «Ho già una buona esperienza alle spalle grazie alla quale con e grazie al vostro aiuto potrò portare avanti una buona politica incentrata sul nostro territorio». Riforme in materie di burocrazia, tasse e pressione fiscale sono stati alcuni dei temi affrontati dai due esponenti di «Noi Con L’Italia» che hanno poi passato la parola ai due candidati per le regionali. «In rappresentanza della città abbiamo Federica mentre la parte gardesana è rappresentata da Andrea, due colleghi in gamba ma soprattutto due amici».

Leggi anche:  Scassinatore seriale di auto, denunciato a Padenghe

Federica Trebbi e Andrea Massi

Federica Trebbi ha sottolineato temi importanti quali la sensibilità ecologica, lo sport e l’educazione mentre Andrea Massi si è soffermato su tematiche come il turismo, il territorio e i giovani: «Troppi giovani stanno lasciando l’Italia per mancanza di sbocchi lavorativi o causa di stipendi che non danno né stabilità economica né dignità: il rischio per l’Italia è quello di ritrovarsi senza italiani. Le politiche giovanili sono sicuramente uno dei punti su cui mi batterò». Durante l’incontro è intervenuto telefonicamente anche Alessandro Colucci, capogruppo della regione di Nci, che ha sottolineato come questa alleanza abbia permesso al centrodestra di presentarsi frammentato bensì unito e compatto in vista delle elezioni.