A qualche giorno dal voto, Giorgio Maione, vice coordinatore cittadino, rimette il mandato attraverso uno sfogo su Facebook, commentando il pessimo risultato ottenuto da Forza Italia alle ultime amministrative.

Critiche sulle modalità

Emilio Del Bono ha vinto bene. La coalizione del centro destra è andata male e Forza Italia è andata malissimo. Chi mi conosce sa che sono stato molto critico sulle modalità con cui si è scelto il candidato sindaco. Non sulla persona di Paola Vilardi ma su come la sua persona sia stata imposta”.

Nessuna alternativa valida

“Non c’è stata una proposta di idea alternativa per la città, FI si è impegnata troppo nel tutelare il proprio establishment perdendo il proprio popolo, non volendo costruire una lista competitiva e non proponendo un’idea di città competitiva. Quando si dice che ci si assume le responsabilità” – il chiaro riferimento è a Mariastella Gelmini – “non basta dirlo, ci voglio atti concreti”.

Maione rimette il mandato

“Un risultato come il 7,5% è una bocciatura. Nella speranza che il mio esempio e la mia testimonianza sia fonte di esempio per altri, io rimetto il mio mandato di vice coordinatore cittadino di FI sperando che chi è alla guida del coordinamento cittadino e regionale lo faccia. E’ ora di costruire una proposta alternativa di città fin da subito. Non possiamo essere un gruppo che si riattiva sotto le elezioni”.