Maurizio Maffi non si risparmia: quanto affermato da Pietro Avanzi sulla Tari a suo dire non è vero.

“L’aumento della Tari del 5% è stata giustificata con un aumento della produzione di rifiuti, dettato dall’aumento di turisti. Perché devono pagare i cittadini se i benefici li hanno solo esercenti e albergatori? Il rialzo doveva essere fatto solo su alcune categorie”.

Avanzi aveva dato la colpa dei rialzi alle precedenti amministrazioni (LEGGI QUI) ma anche in questo caso Maffi non ci sta: “Avanzi mente, vi spiego il trucchetto…”.

In edicola con Gardaweek tutte le notizie sul nuovo bilancio 2018