Inaugurata sede di Liberi e Uguali a Chiari: la lotta del partito di sinistra inizia da via Cortezzano, 36.

Inaugurata sede di Liberi e Uguali a Chiari

Mercoledì sera, a Chiari, è stata inaugurata la prima sede del partito di Pietro Grasso in provincia di Brescia. Ovviamente esclusa quella che si trova in città. Erano presenti militanti di Liberi e Uguali provenienti da diverse paesi. Non solo da Chiari. Il nastro è stato tagliato dal coordinatore della sezione locale, Umberto Lorini. Ma anche dal coordinatore provinciale Giacomo Pagani detto Paolo e da Luca Trentini di Sinistra Italiana.

I candidati alle Regionali

Da sinistra Pagani, Pizzocaro, Tasinato, Alessandrini e Cobelli

Una serata molto importante, alla quale hanno partecipato circa 30 persone. Un’occasione per conoscere i candidati alle Regionali. Dei dieci in lista erano presenti Pagani, Luisa Alessandrini (detta Luisella), Stefania Cobelli, l’ex assessore di Corte Franca Piera Pizzocaro e Annalisa Tasinato. Diversi i temi affrontati durante la serata. Dalla sanità al tema del lavoro passando per l’ambiente. I relatori dell’incontro sono stati molto critici nei confronti della riforma sanitaria, in particolar modo per quando riguarda la gestione “ormai affidati ai privati” dei cronici. Per tutti quanti l’importante “è partire dalla nostra Costituzione”. Chi è il nemico? “Sicuramente la destra che per 23 anni ha governato la Lombardia”.

Leggi anche:  Stasera a Orzinuovi Consiglio comunale

Senza il Pd

Il candidato per le Regionali è Onorio Rosati. “Abbiamo scelto di non appoggiare Giorgio Gori e il Pd sia per una questione di contenuti sia per le modalità. Avevano già scelto il candidato a maggio. La nostra ambizione è la doppia cifra”, ha concluso Pagani. La lotta di Liberi e Uguali è partita da Chiari. E di questo è molto contento Lorini, figura storica della sinistra clarense.