Il presidente della Provincia Pier Luigi Mottinelli è intervenuto in merito allo scelta sui nuovi collegi provinciali in cui è stata ripartita la provincia di Brescia.

La lettera inviata sui collegi provinciali

Il presidente Mottinelli ha così inviato una lettera al presidente della commissione Affari costituzionali della Camera e del Senato. La richiesta è quella di richiedere con urgenza delle integrazioni e delle modifiche. “L’accorpamento di un’ampia zona del sud ovest della provincia di Brescia (da Leno a Orzinuovi, ndr) a quella di Bergamo penalizza in modo evidente i seggi attribuiti a Brescia. La provincia, pur titolare di un numero maggiore di elettori e di abitanti rispetto a Bergamo si trova così ad avere 7 seggi rispetto agli 8 di Bergamo”.

Il presidente Mottinelli ha interpretato un sentimento diffuso. Come guida dell’unica istituzione che rappresenta l’univocità del territorio provinciale ha sostenuto che questa distribuzione vada a ledere il principio di rappresentatività. La scelta presa da Roma quindi “impone un immediato e necessario correttivo”.

Leggi anche:  Profughi sfruttati Arrestati un 56enne e un 42enne

“E’ necessario rivedere la proposta di ripartizione dei collegi nel rispetto del principio di rappresentatività, altrimenti inevitabilmente pregiudicato. Si tratterebbe di un’inaccettabile penalizzazione. Sono certo che si tratti di un errore rimediale con un semplice intervento correttivo” ha concluso Mottinelli.